cerca

L'incostituzionalità preventiva

La strada minata delle leggi elettorali e la politica che rinuncia a decidere

5 Ottobre 2017 alle 06:00

L'incostituzionalità preventiva

Foto LaPresse

Quando nel chiacchiericcio politico giornalistico rispunta la sagoma dell’avvocato Felice Carlo Besostri, in passato protagonista dei ricorsi che portarono all’abrogazione parziale del Porcellum e dell’Italicum, si capisce che il clima sulla legge elettorale si sta scaldando e il gioco comincia a farsi duro. Sporco no, è sempre tutto in punta di penna e carte da bollo. Ma duro. E con la tendenza, sempre più marcata, a forzare i dati di fatto e le procedure. E’ il lavoro dei costituzionalisti, e va da sé che qualsiasi legge, soprattutto quelle delicate che regolano il voto, debbano avere tutti crismi. Ma nell’ultimo periodo, da dopo il Porcellum diciamo, il tema del vaglio di costituzionalità si è trasformato in una sorta di arma o minaccia preventiva.

 

Un partito o una maggioranza intavolano un percorso o una trattativa (cosa legittima) e anziché trovare condivisione di un percorso, o controparti, o persino legittimi avversari della propria proposta si trovano la strada minata da messaggi cifrati o espliciti che indicano la via del ricorso alla Corte Costituzionale, ancor prima che una legge esista, sia formulata, sia votata. Sta già avvenendo anche per il cosiddetto rosatellum bis. E la strada è spesso minata di cavilli contraddittori. Come sull’ipotesi delle liste bloccate, avversate da alcuni, immemori del fatto che le prevedesse la legge Mattarella. O la questione del voto unico – per il candidato uninominale e il partito – ipotizzato dal rosatellum-bis. E tutto un sottogenere di (possibili) trappole di incostituzionalità a seconda che si prevedano liste collegate o non le si prevedano. Il retropensiero è che basterà affidarsi alla Corte che, in un modo o nell’altro, boccerà la legge sgradita. I costituzionalisti devono fare il loro lavoro. Ma sarebbe il caso che, prima, la politica facesse con serietà il suo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi