cerca

Nino, re di Napoli

“Sono un poeta che non sa parlare”, dice dall’alto dei suoi sessant’anni. “Ho vissuto sulla mia pelle un razzismo musicale ma le mie canzoni hanno conquistato milioni di fan”. Intervista a Nino D’Angelo

26 Luglio 2020 alle 06:29

Nino, re di Napoli

Nino D'Angelo a Sanremo nel 2002. Foto LaPresse

Gaetano va a pescare ogni mattina, d’estate come adesso e in tutte le altre stagioni. Gaetano D’Angelo, ossia Nino, pesca note e parole e il suo mare è il pianoforte. “Stendo la rete e se non prendo niente me ne vado e mi faccio il caffè. Ma se pazzianno sulla tastiera sento uscire qualcosa, allora non mi muovo e scrivo. Sono un compositore che non legge la musica, sono un poeta che non sa parlare. Ma la mia forza sono...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi