Fioramonti porta lo studio dei cambiamenti climatici in classe

La rassegna della stampa internazionali sui principali fatti che riguardano il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Guardian, Vanguardia, Pais, Bloomberg

Ex Ilva, il governo accusa ArcelorMittal di ricatto

New York, 7 nov - (Agenzia Nova) - La stampa Usa fornisce un resoconto del confronto tra il governo italiano e ArcelorMittal, che dopo la revoca dello scudo penale per operare l'acciaieria di Taranto ha annunciato il blocco delle operazioni presso il sito, tra i più grandi nel suo genere in Europa. Il governo guidato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è detto disponibile a valutare una reintroduzione dello scudo penale per garantire la prosecuzione delle operazioni presso l'ex Ilva, che col suo indotto dà lavoro a decine di migliaia di persone. Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha avvertito però che "non consentiremo ad ArcelorMittal di ricattare il governo minacciando il taglio di5mila posti di lavoro".

Continua a leggere l'articolo di Bloomberg

 

Le sfide di Mediobanca dopo l'uscita di Unicredit

Londra, 7 nov - (Agenzia Nova) - L'uscita di Unicredit da Mediobanca offre al quotidiano britannico "Financial Times" lo spunto per analizzare lo stato di di quello che un tempo veniva chiamato il "salotto buono" della finanza italiana. Per il "Financial Times", la mossa di Unicredit anticipa uno scontro per il controllo di Mediobanca che a sua volta prelude ad una battaglia attorno alla gestione di Generali. Tuttavia, gli intrighi connessi a questa lotta di potere sottolineano come la vera sfida che Mediobanca deve affrontare se vuole restare importante è quella per un ammodernamento dell'anacronistico funzionamento del capitalismo italiano. 

Continua a leggere l'articolo del Financial Times

 

Migranti: Lamorgese, Onu gestisca centri detenzione in Libia

Madrid, 7 nov - (Agenzia Nova) - Il governo italiano vuole che la Libia chiuda gradualmente i suoi attuali centri di detenzione per migranti, in cui organizzazioni come Amnesty International hanno denunciato la tortura, per essere sostituite da strutture gestite dalle Nazioni Unite. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, in un intervento alla Camera dei deputati, sostenendo che questa sarà una delle modifiche che il Paese chiederà di includere nel prossimo accordo sull'immigrazione che sostituirà quello firmato nel 2017 con la Libia e che scade il prossimo 2 febbraio. Il governo dell'allora primo ministro Paolo Gentiloni aveva firmato con il presidente di Tripoli sostenuto dalle Nazioni Unite, Fayez al Sarraj, un accordo per gestire il flusso migratorio verso le coste europee e combattere la tratta di esseri umani. Lamorgese ha affermato che l'Italia vuole mantenere l'accordo, ma chiederà alla Libia di chiudere i suoi centri di detenzione per migranti in modo che le Nazioni Unite siano responsabili delle strutture di accoglienza.

Continua a leggere l'articolo della Vanguardia

 

Il governo porta i cambiamenti climatici in classe

Madrid, 7 nov - (Agenzia Nova) - Il ministro della Pubblica istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha annunciato che intende rendere l'Italia il primo paese al mondo ad inserire lo studio dei cambiamenti climatici nella scuola spiegando che a partire da settembre, tutte le scuole dedicheranno 33 ore all'anno, circa un'ora alla settimana, per affrontare il problema. Il ministro, ex professore di economia all'Università di Pretoria, in Sudafrica, ha anche annunciato l'introduzione di lezioni sull'ambiente e lo sviluppo sostenibile in tutte le fasi dell'istruzione obbligatoria.

Continua a leggere l'articolo del Pais

 

Attesa per l'ultimo libro di Elena Ferrante

Londra, 7 nov - (Agenzia Nova) - C'è grande attesa in Italia per la pubblicazione dell'ultimo romanzo di Elena Ferrante, "La vita bugiarda degli adulti", in vendita a partire dalla prossima mezzanotte di tutto il paese. La stampa britannica prevede lunghe file di centinaia di appassionati lettori davanti alle librerie.

Continua a leggere l'articolo del Guardian

Di più su questi argomenti: