cerca

Le difficoltà di Salvini per creare il gruppo dei nazionalisti europei

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di , Libération, Bloomberg, Vanguardia, Handelsblatt

8 Aprile 2019 alle 09:39

Le difficoltà di Salvini per creare gruppo nazionalisti europei

Matteo Salvini (foto LaPresse)

Italia-Ue: Salvini apre campagna europee con riunione nazionalisti
Londra, 8 apr 08:29 - (Agenzia Nova)  - Il vicepresidente del Consiglo e leader della Lega, Matteo Salvini, aprirà oggi la campagna per le elezioni europee di maggio prossimo con una riunione a Milano di diversi partiti populisti, euroscettici e nazionalisti di vari Stati membri dell'Ue. Lo riferisce il quotidiano britannico "Financial Times"; secondo cui, al di là della retorica anti-Ue, Salvini non è davvero interessato ai destini dell'Unione europea e il suo vero obbiettivo alle europee è rafforzare la sua posizione nella coalizione al governo in Italia, a scapito dell'alleato Movimento 5 Stelle (M5S).


 
Le difficoltà di Salvini per creare gruppo nazionalisti europei
Parigi, 8 apr 08:29 - (Agenzia Nova ) - Per il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sarà difficile creare un gruppo euroscettico al Parlamento europeo, considerate le diverse divergenze tra i pariti della destra nazionalista nell'Ue. È quanto afferma il quotidiano francese “Libération”, spiegando che Salvini è in contatto con altri partiti nazionalisti europei, come l'ungherese Fidesz, il Partito della libertà austriaco (Fpo) e Diritto e giustizia (PiS) in Polonia. Nell'ultimo anno, il titolare del Viminale si sta comportando più come un ministero degli Esteri visti i tanti viaggi effettuati dentro e fuori l’Unione europea. A questo si aggiungono gli attacchi contro il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron. Tuttavia, “nonostante il polverone sollevato, i risultati scarseggiano” per Salvini
Italia: governo ricorrerà a fondo emergenziale per compensare stagnazione
New York, 8 apr 08:29 - (Agenzia Nova)  - Il governo ricorrerà a un fondo emergenziale da 2 miliardi di euro per garantire il conseguimento dell'obiettivo di disavanzo, a fronte della battuta d'arresto dell'economia italiana, che quest'anno dovrebbe conseguire una crescita pressoché nulla, contrariamente alle previsioni iniziali dell'esecutivo. Lo riferisce "Bloomberg", che cita il "Sole 24 Ore", secondo cui il governo ricorrerà a una clausola apposita concordata con l'Unione europea e inclusa nella legge di stabilità per il 2019. Intanto, l'obiettivo di disavanzo per il 2020 è stato aumentato dal governo al 2,1 per cento del Pil.
Bloomberg
   
Olimpiadi 2026, per il Cio la candidatura Milano-Cortina è molto "solida"
Madrid, 8 apr 08:29 - (Agenzia Nova)  - La candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026 è molto solida ed economicamente sostenibile: lo ha detto Octavian Morariu, presidente della Commissione di valutazione del Comitato olimpico internazionale (Cio), al termine della settimana di ispezioni agli impianti e alle strutture inserite nel progetto con cui l'Italia intende sfidare la Svezia per ospitare gli ambiti giochi. “Siamo assolutamente soddisfatti, la candidatura corrisponde perfettamente all’agenda 2020 nel ridurre i costi, massimizzare i risultati e promuovere la sostenibilità", ha riconosciuto Morariu. La decisione finale del Cio - ricorda il quotidiano spagnolo "La Vanguardia" - sarà annunciata il prossimo 24 giugno durante una cerimonia che si terrà a Losanna, in Svizzera.
Italia: il governo potrebbe presto dover affrontare la realtà dell'economia
Berlino, 8 apr 08:29 - (Agenzia Nova)  - Diversi indicatori mostrano l'andamento negativo dell'economia italiana, ma il governo “ne dà sempre la responsabilità a fattori esterni e continua con le promesse” di aumento della spesa pubblica e crescita. Un “mix pericoloso”, commenta il quotidiano tedesco “Handelsblatt”, secondo cui l'esecutivo presieduto da Giuseppe Conte “potrebbe presto dover affrontare la realtà” dell'economia. Le previsioni di crescita per il 2019 sono state corrette in ribasso per tre volte di seguito negli ultimi mesi, la disoccupazione aumenta, crolla la fiducia delle imprese, si indeboliscono sia la domanda interna sia le esportazioni e diminuiscono gli investimenti privati. Tuttavia, secondo il governo, “la crescita arriverà da sé nella seconda metà del 2019”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi