Carla Bruni, ti amo. E per te la mia compagna mi ha mollato

Traduco i libri di Banana Joshimoto, e al pomeriggio curo il giardino di Michele Santoro. Ti va se ci vediamo al bar Magenta?

22 Settembre 2017 alle 06:00

Carla Bruni, ti amo. E per te la mia compagna mi ha mollato

Carla Bruni (Foto LaPresse)

Gentilissima Carla Bruni, vi amo! Siete bellissima. Abito a Milano, dove lavoro. Sono quello che traduce i libri di Banana Joshimoto. Sono libri stupendi, non ho mai letto niente di così completo. Al pomeriggio curo il giardino di Michele Santoro. Michele non c’è quasi mai a Milano. Carla, vi andrebbe se ci vediamo oggi al bar Magenta? Io lavoro lì come “uomo putrella”. Tu dirai: “Uomo putrella?”. Sì amore, è tradizione in alcuni bar sassoni avere un uomo nel locale che regge una putrella su cui ci sono 150 tipi di tè, da quello al mandarino al tè classico. Carla ti saluto, vado a comprare del mobilio: la mia compagna mi ha sbattuto fuori dopo questa lettera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi