cerca

Genova sott'acqua: un morto

10 Ottobre 2014 alle 00:00

Un uomo di 57 anni, genovese,  è deceduto ieri sera a Genova, annegato nella piena di acqua, fango e detriti del torrente Bisagno, lo stesso che alimentò la piena del rio Fereggiano nel 2011, causando la morte di sei persone. La tragedia si è consumata a Borgo Incrociati, nell'area di Sant'Agata, ciclicamente soggetta alle piene alluvionali del Bisagno. Il cadavere è stato rinvenuto poco prima dell'una in via Canevari. La vittima, residente a Marassi, stava camminando, secondo quando appreso, quando è stata sorpresa dalla furia delle acque. Proprio mentre il processo a sei persone - tra cui l'ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e l'ex assessore alla protezione civile Francesco Scidone - per l'alluvione del 2011 è alle prime battute, un altro terribile disastro colpisce il capoluogo ligure. Con identiche modalità: nessun allarme ai cittadini, pioggia battente per due giorni, fino all'esondazione dei torrenti. Il Fereggiano è uscito dagli argini poco prima di mezzanotte, poco dopo il Bisagno. Nel corso della notte si sono cercati potenziali dispersi, feriti, morti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi