cerca

“Ora gli iraniani conoscono la linea rossa da non oltrepassare”. Parla Bremmer

Il politologo americano: “La decisione di eliminare il generale Suleimani è la mossa militare americana più ardita dai tempi della guerra in Iraq. Per Donald Trump è un successo”

15 Gennaio 2020 alle 09:27

“Ora gli iraniani conoscono la linea rossa da non oltrepassare”. Parla Bremmer

Un'immagine dei funerali del generale Suleimani a Teheran (foto LaPresse)

“La decisione di eliminare il generale Suleimani è la mossa militare americana più ardita dai tempi della guerra in Iraq. Per Donald Trump è un successo: ha ristabilito una deterrenza nei confronti dell’Iran ponendo le basi per un nuovo accordo sul nucleare”. Ian Bremmer, politologo di area liberal e presidente di Eurasia Group, si ritaglia il tempo per una conversazione con il Foglio.   “La politica americana verso Teheran ritorna ai suoi fondamentali: netta opposizione al deal risalente all’amministrazione Obama,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Annalisa Chirico

Classe 1986. Dottorato in Teoria politica alla Luiss Guido Carli, apprendistato pannelliano e ossessione garantista. Scrive di giustizia, politica e donne. "Siamo tutti puttane - Contro la dittatura del politicamente corretto" è il titolo del suo bestseller. Sul suo profilo Facebook si legge la seguente frase: "La mente è la mia chiesa, i tacchi il mio paracadute". Presiede Fino a prova contraria - Until proven guilty, il movimento cool per una giustizia giusta ed efficiente.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi