cerca

I microcefali della micromobilità

La rivoluzione grillina per spostarsi con trabiccoli elettrici sarà uno strazio

12 Aprile 2019 alle 06:15

I microcefali della micromobilità

Foto LaPresse

Gioisci popolo, ti sposterai poco. Il Blog delle Stelle proclama: “A partire da quest’estate potrà prendere il via la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica. Ovvero potremo muoverci sulle strade delle nostre città con innovativi monopattini elettrici, segway, monowheel e hoverboard. La rivoluzione che avevamo promesso sta prendendo forma!”. E infatti il ministero dei Trasporti di Danilo Toninelli ha detto di avere chiuso il decreto per sperimentare la mobilità a zero emissioni. C’è da essere contenti di muoversi dalla casa al lavoro su mezzi ronzanti. Peccato che al momento siano vietati dal codice della strada e che la sperimentazione non sarà così “libera”: saranno i sindaci a decidere le zone dove ci si potrà spostare con relativa cartellonistica.

  

Parigi in trottinette

Monopattini elettrici, quasi un gioco nelle strade della Ville Lumière. Gli intellò storcono il naso, ma crescono le start-up del settore

 

 

E peccato che il limite di velocità per questi mezzi sia parecchio stringente, ovvero sotto i 20 km/h, ovvero meno di una bicicletta alla quale questi mezzi non sono equiparati (forse era il caso di partire da lì). Ci si potrà dunque spostare poco, in zone limitate, e molto lentamente. Prevediamo un grande successo popolare. Ma non basta. Volete andare al lavoro appollaiati su un segway? Beh, non è detto che riusciate ad arrivare quando piove o nelle giornate d’inverno. I mezzi elettrificati, se non hanno le luci segnaletiche, non possono essere usati in condizioni di oscurità o se le condizioni meteo richiedono illuminazione. E poi devono essere condotti a mano mezz’ora dopo il tramonto. Così alla fine di una giornata di lavoro potrete rilassarvi trascinando il vostro monociclo a zero emissioni fino a casa. Ma forse tutto questo è pensato per facilitare la vita ai romani nella pentastellata Capitale dove, si sa, la metropolitana è monca, gli autobus sono flambé, i tram sono vintage e non ci sono molti altri modi per muoversi se non con mezzi di (s)fortuna.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi