Le ricette dei partiti per colmare il gap con l'Europa sul rapporto tra la donna e il mercato del lavoro

Analisi dei programmi elettorali sull'occupazione femminile, in quello del M5s se ne parla solo in un punto: “superamento della Legge Fornero”

Le ricette dei partiti per colmare il gap con l'Europa sul rapporto tra la donna e il mercato del lavoro

Una donna al lavoro sul motore di un aereo della North American Aviation, in California (foto via Wikimedia – Library of Congress's Prints and Photographs division)

Dai dati Istat di dicembre si evince che, al netto di qualche lieve miglioramento su base tendenziale – peraltro inferiore a quello degli altri paesi – il tasso di occupazione femminile in Italia è fermo al 49 per cento contro il 67,2 di quello maschile. La scarsa partecipazione delle donne al mercato del lavoro non è certo un problema nuovo. Da diversi anni, ormai, la Commissione europea ci “raccomanda” di intervenire “urgentemente” per ridurre il suddetto gap. Eppure ben poco...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi