Il gas russo, le armi dell'Isis e le origini di Google. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

12 Dicembre 2017 alle 18:51

Il gas russo, le armi dell'Isis e le origini di Google. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


“Voglio annullare il referendum del 4 dicembre. Quando hanno votato gli italiani non erano sereni…” #Donnarumma 

Renzo Mattei


 

Stato dell’Unione

  

L’esplosione del gasdotto in Austria mostra che l’Italia ha bisogno del Tap. L’incendio nella centrale di Baumgarten ha causato l'interruzione delle importazioni di gas dalla Russia. L’incidente è un chiaro segnale di cosa vuol dire mettere al sicuro i nostri approvvigionamenti e, ovviamente, quelli dell’intera Europa.

 

In che modo i movimenti populisti di estrema destra stanno riscrivendo la mappa politica dell’Europa, nell’analisi interattiva di Bloomberg.

  

I giudici spagnoli che acutizzano la tensione in Catalogna. L’anomalia di una campagna elettorale in cui i candidati favoriti sono in carcere. E la detenzione è diventata un’arma di propaganda a doppio taglio.

  

Cosa vogliono ottenere Corbyn&Co. quando accusano la May sulla Brexit? Non lo sanno nemmeno loro. Dopotutto il Labour ha da sempre un grande problema con il divorzio del Regno Unito dall'Ue.

 

Altri mondi

  

Sabbie arabe. In che modo l’Isis ha costruito in questi anni bombe e armi di distruzione su larga scala industriale; i proclami scontati e inevitabili di Hezbollah: torneremo a combattere per la causa palestinese contro Israele; e il piani di investimento miliardari del colosso petrolifero Saudi Aramco per mantenere la propria capacità produttiva nei prossimi anni.  

Fai girare l’economia. Perché Apple ha comprato l’app di musica Shazam e perché i bitcoin, che dovevano fare la rivoluzione, sono diventati una mania per ricchi (è cominciato lo scambio di futures alla Borsa di Chicago).

America oggi. Perché è importante il voto senatoriale di oggi in Alabama e poi il paradosso di Washington: da paladina del WTO a spina nel fianco scettica sul commercio globale.  

La chiesa di Francesco. Cristo sempre più a est. E’ l’Asia la sfida per la chiesa del Terzo millennio. Un continente immenso dove i cristiani sono ancora una minoranza quasi invisibile. La profezia di Paolo VI e la missione di Francesco.

38° parallelo. I piani cinesi per costruire campi profughi al confine con la Corea del Nord. Perché non si sa mai…

 

Personaggi

  

Chi è l’autore del fallito attentato a New York. Akayed Ullah ha 27 anni, è originario del Bangladesh e ha detto di essersi ispirato all’ISIS per il suo attacco, ma per ora non ci sono notizie di suoi legami col terrorismo internazionale (via Il Post).

 

Cosa vuole veramente Vladimir Putin? E, soprattutto, è davvero quel genio manipolatorio che credono gli americani?

 

Mappa del giorno

 


  

I principali colossi mondiali nella produzione di armamenti e sistemi di difesa…

  


 

Argomenti di dibattito

  

Jihad quotidiana. Come prevenire i prossimi attacchi terroristici. Ovvero quale strategia per evitare l’incubo di un jihad natalizio, nell’analisi di Foreign Affairs.

Manica larga. Dai che il negoziato, e più in generale il dibattito sulla Brexit, stanno assumendo toni più realistici e civili. Forse…

Dove passano le merci. L’asse liberista Tokio-Bruxelles farà volare l’agroalimentare. La firma dell’accordo tra Ue e Giappone dovrebbe fare un gran bene al made in Italy. Come l’accordo Ceta con il Canada, ancora in fase delicata. Le intese che ribaltano le prospettive protezioniste.

L’origine della specie. La vera origine di Google risiede in parte nelle sovvenzioni alla ricerca della CIA e della NSA per la sorveglianza di massa. O no?

 

Ossessioni

  

La casa brucia. Gli incendi in California ora sono più grandi di New York e Boston messe insieme. E le fotografie continuano a essere incredibili: si pensava che le fiamme si stessero spegnendo, invece crescono.

Post verità. Sulla disinformazia russa non guasta fare meno battutine e più attenzione. Chi butta in vacca il dossier sulla propaganda del Cremlino dimentica un dettaglio: è un problema reale.

Botteghino. Il primo trailer di Jurassic World 2 è qui, e fa paura come deve. Torna una vecchia conoscenza: il dottor Ian Malcolm.

 

Mettetevi comodi

 

Radio nowhere. La storia della radio “siriana” in esilio a Istanbul che da conforto, con news e soap opera, ai profughi che piano piano tornano verso a casa.

Fine di una stagione? La faticosa lotta delle Barbie per rimanere rilevanti (e un business di successo) al tempo dei genitori millenials.

Ombre cinesi. Shen Yun sembra una compagnia di danza piuttosto kitsch. In realtà Pechino la vede come l’ala di propaganda del movimento Falun Gong e come una minaccia alla stabilità interna. Così sta cercando di sabotare i suoi spettacoli, di città in città.

Un calcio alla vita. Il talento italiano a centrocampo. Da Chiesa a Barella, come stanno crescendo i centrocampisti totali della Serie A.

 

Accadde oggi

 


  

Nel 1865 oggi, veniva fondata ufficialmente la gloriosa Banca Popolare di Milano…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi