cerca

Di cosa parlare stasera a cena

La positività di Djokovic e le nuove chiusure in Germania

IDEE E SPUNTI PER SAPERE QUELLO CHE SUCCEDE NEL MONDO SELEZIONATI DA GIUSEPPE DE FILIPPI

23 Giugno 2020 alle 17:27

La positività di Djokovic e le nuove chiusure in Germania

Eppure l’economia produttiva in Europa riparte e più svelta di quanto si potesse immaginare. I direttori acquisti delle aziende scalpitano e l’apposito indice che rileva le loro intenzioni va su veloce in paesi chiave come Francia e Germania.

  

Eppure, tra mille controlli, e commissioni e vigilanze, e anche in Germania, si riescono a costruire società vuote o semivuote, con miliardi finti in bilancio, e a far comprare le azioni sul mercato. L’ultimo aggiornamento però è di cronaca, con l’arresto del Ceo di Wirecard, grazie al quale forse si riusciranno a sapere più particolari sul modo in cui l’azienda è riuscita a farla sotto al naso a tutti i controllori e gli analisti.

  

Non è una cattiva idea e Conte farebbe bene a prenderla in considerazione.

 

Perché i soldi non arrivano, il dibattito dell’istituto Bruno Leoni.

  

Dadone twitta buone intenzioni e qualcosa prova a realizzare, intanto pensa a far rientrare gradualmente i dipendenti della pubblica amministrazione negli uffici, ma senza fretta, anzi, con l’idea di confermare ampie quote di lavoro da casa.

 

Gli avvocati protestano.

  

La Germania richiude un pezzetto di paese, il guaio combinato nel mattatoio della Toennis si espande. Isolato anche un palazzo a Berlino.

 

E Djokovic deve fermarsi un po’, mentre riceve molte critiche per aver organizzato un torneo proprio in questi giorni. Da ricordare anche che il tennista si è schierato contro il vaccino, anche se venisse trovato per il Covid.

  

Lo huge party di Djokovic qualche giorno fa.

 

Anche Donald Trump, da par suo, se ne frega e riga diritto.

 

Qui ce l’aspettavamo, perché in quei liquidi disinfettanti o sanificanti, come si dice adesso, c’era un’aggressività sospetta. Detto proprio con la minima base scientifica dell’orecchiante (e tra l’altro qualcosa lo si era già letto giorni fa a proposito degli effetti negativi della eccessiva dispersione nell’ambiente di questi liquidi). Insomma, bisogna vedere bene cosa si mette sulla pelle, specialmente se lo si mette più volte al giorno. E i disinfettanti o sanificanti, come tutti i prodotti fatti per ammazzare qualcosa, non distinguono sempre tra amici e nemici.

 

Anche dal Mit confermano che il dexametasone può avere effetti curativi per la sindrome respiratoria da Covid-19.

 

La festa del papà manda gli americani al ristorante, anche dove si sarebbe attesa prudenza a causa del Covid-19. I consumi un po’ si rimuovono

 

La ragionevole richiesta dello smart-sconto.

 

La primavera di Marsiglia, così per fare un po’ quelli che guardano fuori dal confine. Potrete osservare che nel Mediterraneo arriva seconda, dopo la primavera di Palermo e terza se uscendo dalle primavere strettamente municipali mettiamo nel conto anche quelle arabe.

 

L’insana passione cinese per i ponti di vetro.

 

Ne parlerete, certo, ma non c’è molto da dire, se non che forse si poteva lasciar correre. Anche i domiciliari, immaginiamo, contempleranno qualche forma di permesso. E allora la colpa di Fede è solo di aver fatto un po’ di confusione. Ma è anche vero che con la sua notorietà sarebbe bastata una foto su qualche social per scatenare l’indignazione dei patiti dell’esecuzione della pena e allora i responsabili della corsa lasciata sarebbero stati in difficoltà, rischiando di essere mediaticamente triturati.

  

A settembre/ottobre tutti a aiutare Russel Crowe con la raccolta delle olive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi