cerca

Fantasmi a Berlino

Nella città rinata dalle ceneri del Muro, strade, piazze e palazzi parlano ancora delle follie di Weimar e degli “anni dell’incubo”

18 Marzo 2019 alle 10:55

Fantasmi a Berlino

Una cartolina storica di Unter den Linde, a Berlino

Nella notte è nevicato. Al mattino, per le strade, non si incontra nessuno. Percorrendo la Friedrichstrasse congelata, per un attimo ho un abbaglio, ma tutto si gioca nella testa. Tra profumerie e negozi di moda dalle luci ancora spente, mi illudo di sorprendere le porte corrusche del Kit-Kat Club dove si esibiva Sally Bowles, l’eroina di Christopher Isherwood nel romanzo “Goodbye to Berlin” (“Addio a Berlino” nell’edizione italiana Adelphi), da cui è stato tratto il film “Cabaret”, con una Liza...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuseppe Marcenaro

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi