Le rovine di Parigi

Aurélien Bellanger, “scrittore urbanista”, spiega perché la capitale della Francia è pronta, tra i conflitti, per una nuova rivoluzione

19 Febbraio 2018 alle 10:25

Le rovine di Parigi

Foto Pixabay

Parigi è una delle città più raccontate nella letteratura moderna e contemporanea. A volte come sfondo, altre come vero e proprio personaggio, la capitale francese da sempre ispira scrittori e poeti. Eppure, ciò che viene descritto è spesso soltanto il centro, la città relativamente piccola rinchiusa nel Périphérique, la tangenziale circolare che delimita i confini del comune. Al centro, ogni tanto, viene opposta la banlieue, altro oggetto letterario che vive soltanto in funzione del contrasto tra le cité, i quartieri...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi