cerca

L'appello di Manconi per lo ius soli e l'esplosione a San Pietroburgo. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo mercoledì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

27 Dicembre 2017 alle 21:28

Le notizie del giorno in breve

LaPresse/Reuters

DALL'ITALIA

   

“Mattarella conceda altro tempo per lo ius soli”, ha detto il senatore dem Luigi Manconi. La minoranza Pd ha chiesto al presidente della Repubblica di prolungare la legislatura di due settimane. Con lo scioglimento delle Camere, previsto per domani, fallirebbe in maniera definitiva la riforma della legge sulla cittadinanza su cui, lo scorso 23 dicembre, è mancato il numero legale in Senato.


Il Piemonte vuole l’autonomia. Il governatore della regione, Sergio Chiamparino, durante la conferenza stampa di fine anno, ha detto di essere pronto a negoziare con lo stato centrale per l’autonomia.


Berlusconi lancia il “reddito di dignità”. Nel corso di un’intervista a Radio 101, il leader di Forza Italia ha proposto: “Totale sgravio fiscale per le aziende che assumono i giovani”.


Lavazza compra il 25 per cento di Chili. La famiglia proprietaria dell’azienda torinese del caffè ha acquistato delle azioni della piattaforma di streaming italiana.


Procedimento dell’Antitrust su Eni. L’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato una procedura, non sanzionatoria, per problemi legati alla fatturazione delle bollette.


E’ in calo il numero dei lettori in Italia. Secondo l’Istat sono passati dal 42 per cento nel 2015 al 40,4 nel 2016.


Borsa di Milano. FtseMib a -0,04 per cento. Differenziale Btp-Bund a 152,30 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,18 sul dollaro.

   

DAL MONDO

  

Almeno 9 feriti in un’esplosione a San Pietroburgo, in Russia. Una bomba artigianale con circa 200 grammi di tnt ha distrutto un supermercato, la polizia, dopo aver accertato che nessuno è in pericolo di vita, ha aperto un’indagine per tentato omicidio.


“Assad è un terrorista” secondo Recep Tayyip Erdogan. Il presidente turco, in visita in Tunisia, ha detto che non è possibile trattare con il regime assadista nei colloqui di pace in Siria, e considera la caduta di Assad come necessaria.


Jp Morgan pagherà una multa di 2,8 miliardi di dollari per non avere effettuato controlli sufficienti per la sicurezza dei suoi clienti. La sanzione per la banca americana è stata decisa dalla Financial Industry Regulatory Authority degli Stati Uniti.


Geely comprerà azioni di Volvo group, azienda svedese che produce autocarri, per un valore complessivo di 3,25 miliardi di euro da Cevian capital, che possiede l’8,2 per cento dell’azienda. Geely, società cinese, è già proprietaria di Volvo cars, che produce automobili.


Alexei Navalny chiede di boicottare le prossime elezioni in Russia. L’attivista e oppositore russo, che non potrà candidarsi alle presidenziali, ha inoltre convocato una manifestazione per il 28 gennaio.


La polizia islamica sarà più tollerante in Iran, e punterà più alla prevenzione che alla punizione. Lo ha detto il generale Hossein Rahimi: chi non rispetterà le regole religiose non sarà più arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi