cerca

Lettera dai cittadini di Lumezzane

I bresciani si dissociano dalla ditta che protesta: "Niente consegne da neri, pakistani, indiani o simili"

8 Luglio 2019 alle 15:18

Lettera dai cittadini di Lumezzane

Foto LaPresse

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

 

In quanto cittadini di Lumezzane (Bs),nonché titolari di piccole aziende di autotrasporto, siamo rimasti offesi dal volgare razzismo esibito dalla Chino Color srl nel pretendere di non volersi avvalere di consegne “effettuate da uomini di colore, indiani, pakistani o simili”. Questa è una vergogna che ci offende e offende tutti. Come italiani, come lumezzanesi e come imprenditori nemici giurati del razzismo, noi possiamo testimoniare che i nostri collaboratori di colore, indiani, pakistani o simili, sono ottime persone, collaborative, oneste, svolgono benisssimo il lavoro e, sia detto a loro maggior onore, li paghiamo la metà”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giusevim

    09 Luglio 2019 - 15:03

    non capisco se la lettera è reale o una invenzione giornalistica comprensibile nello spirito di una rubrica come questa. l'ultima riga è sconcertante (sia detto a loro maggior onore, li paghiamo la metà).

    Report

    Rispondi

Servizi