cerca

Dai “nasoni” agli “orecchioni”

Installare nelle reti di distribuzione idrica registratori di rumore che “ascoltano” i tubi dell'acqua per capire dove ci sono perdite ed evitare allagamenti

12 Maggio 2019 alle 06:00

“Bevo acqua pubblica e non uso bottigliette di plastica”, ha scritto su Twitter il consigliere M5s in Regione Lazio, Davide Barillari. Ma sa dove trovare l’acqua da bere (al di là di “nasoni” e “casette dell’acqua”)? In Danimarca i due maggiori fornitori del paese, Hofor e Novafos, stanno trasformando parti delle loro reti di distribuzione idrica con dei noise logger (registratori di rumore) che “ascoltano” i tubi per capire dove ci sono perdite ed evitare allagamenti. Barillari, servono rabdomanti?

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi