cerca

La Germania scopre la giudeofobia islamica

Per la prima volta un ente tedesco descrive l’antisemitismo musulmano

13 Maggio 2019 alle 09:10

La Germania scopre la giudeofobia islamica

Foto LaPresse

“L’agenzia tedesca per la sicurezza interna ha pubblicato un rapporto di 40 pagine dal titolo ‘Antisemitismo islamico’. Mai prima d’ora un’agenzia di intelligence europea aveva pubblicato un rapporto su questo tema: una rottura importante con il passato tedesco, perché è la prima pubblicazione ufficiale di un organismo nazionale che espone in modo ragionevole i dettagli dell’antisemitismo originario in alcune parti della comunità musulmana in Germania”. Così Manfred Gerstenfeld. “Solo un anno e mezzo fa, parlare di antisemitismo musulmano era un tabù in Germania, non veniva mai menzionato dai politici, nonostante il fatto che fosse generalmente noto che vi erano stati gravi incidenti di matrice antisemita causati dai musulmani.  Il rapporto rileva come gli atti estremisti sono stati compiuti da persone che non risultavano aver avuto in precedenza rapporti con organizzazioni islamiste. Un dato che non era mai stato pubblicato prima. Lo studio afferma che è fondamentale contrastare la diffusione dell’antisemitismo estremo tra la popolazione musulmana in Germania. Ciò richiede una maggiore consapevolezza di questo problema nell’opinione pubblica. Lo studio conclude che gli oltre 100 incidenti antisemiti causati ufficialmente da musulmani nel 2017 sono probabilmente solo la punta dell’iceberg. A causa dell’importanza dell’agenzia governativa che ha pubblicato questo rapporto, l’antisemitismo musulmano in Germania è stato descritto nei dettagli alla pubblica opinione, anche se dopo un lungo ritardo. 

    

Secondo le conclusioni del rapporto, i membri della minoranza musulmana cercano un capro espiatorio in una minoranza ancora più piccola, gli ebrei. La relazione è stata oggetto di pesanti critiche. Il corrispondente politico della Welt, Alan Posener, ha scritto che l’antisemitismo tra i giovani musulmani è il risultato di preesistenti pregiudizi antisemiti. L’esperto in scienze politiche Hamed Abdel-Samad ha anche negato che l’antisemitismo musulmano sia il risultato della “islamofobia”. Ha scritto che se così fosse, il mondo musulmano sarebbe libero dall’islamismo e dall’antisemitismo poiché l’islamofobia è inesistente in quei paesi”.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    13 Maggio 2019 - 15:03

    Il rancore antiebraico, a quel tempo non ancora generalizzato, è scritto a chiare lettere nei comandamenti del Corano e già praticato nei fatti da Maometto in persona con lo sgozzamento di circa mille ebrei.

    Report

    Rispondi

  • delio10

    13 Maggio 2019 - 11:11

    il problema non riguarda solo la Germania, basta guardare la Svezia e alcuni paesi dell'est, se a tutto questo aggiungiamo la scriteriata politica della nuova amministrazione USA, che da una parte fa felice una esigua minoranza in Israele, dall'altra non fa altro che creare un rancore generalizzato

    Report

    Rispondi

    • Carlo A. Rossi

      13 Maggio 2019 - 13:01

      Mi perdoni, ma mi sfugge il senso di questo commento. Se ben capisco, il fatto che Gerusalemme venga considerata capitale dello Stato di Israele crea un "rancore generalizzato"? Sette Milioni di Ebrei circondati da centinaia di Milioni di Maomettani provocano un "rancore generalizzato"? Forse il problema è nell'opinione della stragrande maggioranza dei maomettani, anche di quella specie, se mai esistita, definita "moderata", nei confronti degli israeliani. E poi: nell'articolo si parla di "giudeofobia", non di livore verso Israele. A me pare che il Suo commento illumini bene come il novello antisemitismo si chiami "livore verso Israele". Fantastico poi che si scopra che in Europa l'antisemitismo non alligni solo fra qualche testa rasata bacata, ma fra milioni di bravi maomettani...meglio tardi che mai, mi viene da dire.

      Report

      Rispondi

      • delio10

        13 Maggio 2019 - 17:05

        Se non sono state abolite questa notte, nell'area ci sono precise risoluzioni ONU che Israele non ha minimamente rispettato, solo per questo dovrebbero essere espulsi dalla sede delle Nazioni Unite,oddio se lei è in grado di dimostrarmi che Israele è al di sopra di queste decisioni, ritiro tutto, naturalmente intendo le decisioni ONU non quelle unilaterali del presidente USA

        Report

        Rispondi

        • Skybolt

          13 Maggio 2019 - 17:05

          Ah, quanto a risoluzioni dell'ONU violate, cominciamo dal 1947 (anno) e vediamo chi non ha rispettato cosa...

          Report

          Rispondi

Servizi