cerca

Sono iniziate le Olimpiadi invernali. Curiosità dalla cerimonia di apertura

Sfila la Corea Unita, ma c'è anche gente in calzoncini e a petto nudo

9 Febbraio 2018 alle 13:38

Le Olimpiadi invernali del 2018 sono iniziate ufficialmente oggi con la cerimonia di apertura delle 12 allo Stadio Olimpico di Pyeongchang, in Corea del Sud. In realtà i Giochi sono iniziati già da due giorni con i turni eliminatori di slittino, salto con gli sci, curling e pattinaggio artistico. Durante la cerimonia hanno sfilato le squadre dei 92 paesi in gara e per la prima volta da diversi anni gli atleti della Corea del sud e del nord hanno sfilato insieme, grazie a un accordo diplomatico raggiunto qualche settimana fa dai due governi.

  

   

Le immagini più significative sono sicuramente due: la stretta di mano tra il presidente Sudcoreano Moon e Kim Yo Jong, la sorella di Kim Jong-Un e, appunto, la sfilata degli atleti della Corea unita. Simbolo che una volta di più eleva lo sport a grande mezzo diplomatico, e che dà ufficialmente il via alle Olimpiadi invernali di PyeongChang.

    

 

 

Per sei paesi sui 92 è la prima volta. Colori, facce, selfie, per quello che rimane uno degli eventi più seguiti al mondo. Ci sono i bermudiani, ovviamente in calzoncini.

 

Gli atleti di Tonga, guidati da un ragazzo a petto nudo, nonostante la temperatura sia sotto zero.

 

   

Ci sono i volontari dell’organizzazione che ballano, al ritmo di Gagnam Style.

 

 

E poi il Canada, che per non mancare al suo proverbiale politicamente corretto fa portare la bandiera a un uomo e una donna.

 

 

Come le due Coree, unite per la prima volta sotto la stessa insegna. L’Olimpiade della diplomazia può ufficialmente cominciare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi