cerca

La versione di Cassese

Di chi è la mia vita?

Di chi è la mia vita?

Marcia del 20 maggio 2019 a Parigi, dal Ministero della salute all'Eliseo, per chiedere l'intervento presidenziale sul caso di Vincent Lambert (foto LaPresse)

Perché non si può invocare la sovranità individuale in nome di una visione distorta della democrazia

1commento

Seguici su Flipboard

In Primo Piano

Prendersi cura, ma non negare la morte

Vincent Lambert

Vincent Lambert, “il capro espiatorio della nostra barbarie”

foto LaPresse

Vincent Lambert, l'omicidio di un innocente

E’ morto ieri in Francia Vincent Lambert, dopo la sospensione per via giudiziaria di cure e alimentazione (contro la volontà dei genitori). Redeker ci spiega perché il 42enne tetraplegico è diventato “il capro espiatorio della nostra barbarie”

Commenta

Vincent Lambert e quella libertà sacrificata in nome di un suo surrogato

foto LaPresse

Vincent Lambert e quella libertà sacrificata in nome di un suo surrogato

Con la sua morte ci siamo incamminati ancora un po’ di più verso l'oblio anche tutti noi

3commenti

Condannati a morte

Condannati a morte

Introdurre il suicidio medicalizzato nel Ssn non ha niente a che fare con la dignità. Un seminario a Roma

1commento

Il flop leghista sulla famiglia

Il nuovo ministro delle Politiche europee, Lorenzo Fontana (Foto LaPresse)

Editoriali

Il flop leghista sulla famiglia

Fontana se ne va e con lui un anno di annunci solenni rimasti sulla carta

Commenta

Affrontare il crollo demografico italiano. La ricetta di Rosina

Foto LaPresse

Affrontare il crollo demografico italiano. La ricetta di Rosina

L'esperto spiega come risollevarsi dalla denatalità

Commenta

Vincent Lambert deve morire

Editoriali

Vincent Lambert deve morire

La Cassazione francese mette la parola fine. Ignorato perfino l’Onu

Commenta

In Canada si propone l’eutanasia espiantando organi da vivi

foto LaPresse

In Canada si propone l’eutanasia espiantando organi da vivi

Le linee guida diffuse dall’Associazione medica canadese chiariscono che la rimozione dell’organo non può avvenire prima che il cuore abbia smesso di battere. Come si fa con i condannati a morte in Cina

3commenti

Noa e il nostro terribile piano inclinato

Noa e il nostro terribile piano inclinato

Intervista a Theo Boer, già membro della commissione sull’Eutanasia in Olanda: “Noa avrebbe potuto riceverla, perché qui, partiti da casi estremi, ora la impartiamo anche ai malati psichiatrici (83 in un anno). Abbiamo organizzato la morte”

Commenta

La morte di Noa Pothoven e la grande domanda: è questa la vera libertà?

Foto Pixabay

La morte di Noa Pothoven e la grande domanda: è questa la vera libertà?

Che sia una prescrizione di un farmaco letale che il malato assumerà in solitudine, che sia un’iniezione letale, il volto della "buona morte" è sempre nefasto e il fatto di sceglierla non la addomestica

6commenti

Multimedia

Servizi