cerca

Glifosato e pregiudizi: quando la scienza è davvero indipendente?

Continuano le accuse mediatiche all’erbicida, ma si dimenticano sempre le assoluzioni delle più importanti istituzioni globali

11 Febbraio 2020 alle 09:51

Nello spoil system 2020 i risultati contano più degli sponsor

foto LaPresse

L’intrico di notizie sull’erbicida più famoso al mondo sono degne di un giallo. Illazioni, entusiasmi, complotti ed encomi si alternano in un gioco di specchi dove chiunque è destinato a perdersi. Le connivenze tra scienziati in combutta con le multinazionali per assolvere il diserbante fanno il paio con quelle di un “cristallino” arbitro che al contempo giocava sia nel gruppo Iarc che classificò glifosato come probabile cancerogeno, sia come consulente degli studi legali che stavano preparando la class action contro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi