cerca

La Madonna è diventata pretesto per la profanazione

Alcuni capolavori che raffigurano la Vergine, da secoli sottratti alla devozione e sequestrati presso gli Uffizi, ieri sono stati mostrati con chiasso mediatico a Elton John e al cosiddetto marito

12 Aprile 2019 alle 06:14

La Madonna è diventata pretesto per la profanazione

Madre purissima, Madre castissima, non hanno rispetto per te i musei, i direttori dei musei, i visitatori dei musei. Le tue immagini, realizzate per la preghiera, oggi sono pretesti per la profanazione. Alcuni capolavori che ti raffigurano, da secoli sottratti alla devozione e sequestrati presso gli Uffizi, ieri sono stati mostrati con chiasso mediatico a Elton John e al cosiddetto marito, genitori legali di bambini strappati alla madre naturale. Non credo che il direttore del museo Schmidt abbia presentato al dissacratorio consorzio la Sacra Famiglia di Michelangelo (ossia il Tondo Doni) allo scopo di sollecitare una conversione. Ma vorrei sbagliarmi, Vergine prudentissima, Vergine fedele. Perché mi addolora troppo che la Chiesa non percepisca simili spettacoli come una ferita alla fede. Non c’è un arcivescovo a Firenze? Forse c’è ma vuole che ci facciamo tutti ortodossi (i russi che a te, Madre immacolata, Madre ammirabile, continuano a credere, si fanno il segno della croce davanti alle icone anche nei musei). Oppure vuole che ci facciamo tutti leccesi (a Lecce l’arcivescovo non ha concesso piazza Duomo a una cantantina dai testi ambigui: andasse a cantarli in luoghi più acconci). Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei cristiani, prega per me, assetato di sacro nel tempo del sacrilegio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzolodigiani

    13 Aprile 2019 - 01:01

    Vasto programma quello di vietare le visite ai musei agli omosessuali.

    Report

    Rispondi

  • gesmat@tiscali.it

    gesmat

    12 Aprile 2019 - 12:12

    Il Congresso è finito ma la lingua italiana ha le sue regole.

    Report

    Rispondi

  • PaoloaNY

    12 Aprile 2019 - 08:08

    "cosiddetto marito"? Il congresso a Verona non era finito?

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    12 Aprile 2019 - 08:08

    Del sacrilegio, caro Camillo, anche tu ben sai che da tempo si e’ perduta nozione. Parola ormai caduta in disuso: alcuno sa più nemmeno cosa abbia significato in tempi considerati remoti. Molti già ministri di Dio sostengono che la Chiesa deve aggiornarsi, mettersi al passo del mondo moderno. Avrai di certo letto che da qualche parte si propone la desantificazione di papa Giovanni Paolo Secondo, troppo devoto alla Vergine Maria, figura di donna e madre che non deve più esser citata come esempio alle attuali e moderne generazioni , figurarsi venerata.

    Report

    Rispondi

Servizi