cerca

Le coppie contemporanee mi fanno sentire orgoglioso uomo di marmo

Non compro mobili Ikea, non vado in vacanza con Airbnb, non mescolo amore e Bangladesh

19 Luglio 2018 alle 06:00

Le coppie contemporanee mi fanno sentire orgoglioso uomo di marmo

Statua allo Stadio dei Marmi, Roma. Creative Commons CC0

Sia lodato Roberto Moliterni perché scrivendo “La casa di cartone”, romanzo sulla coppia contemporanea edito da Quodlibet, mi ha riempito di sano orgoglio, facendomi sentire uomo di marmo. Perché a differenza dei suoi personaggi non compro mobili Ikea, non vado in vacanza con Airbnb, anzi in vacanza non vado proprio, non guardo la televisione, non guardo Carlo Conti (“la salvezza di molte coppie che, altrimenti, finirebbero per litigare”), non guardo Netflix (andata male in Borsa proprio a causa dei, non previsti dagli analisti, refrattari all’abbonamento come me), soprattutto non compro, non ho mai comprato e se la ragione continuerà ad assistermi mai comprerò una rosa da un venditore ambulante di rose. “Ogni volta che ci innamoriamo facciamo anche un po’ muovere il pil del Bangladesh”, scrive Moliterni a nome di una tipologia occidentale fatiscente (usa perfino l’espressione “stereotipi di genere”). Non certo a nome mio che non mescolo amore e Bangladesh e di fronte a un fiore proposto da un asiatico resto impassibile come una lapide.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carloalberto

    20 Luglio 2018 - 04:04

    Dubito che acquistare un fiore dal bengalese aiuti il pil del Bangladesh. Più probabile che aiuti i guadagni di qualche organizzazione, diciamo così, poco trasparente.

    Report

    Rispondi

  • oliolà

    19 Luglio 2018 - 22:10

    Ecco perché odio le rose. Pensavo per le spine.

    Report

    Rispondi

  • mauro

    19 Luglio 2018 - 11:11

    Carissimo Langone, mi meraviglio di Lei. Come fa a disattendere l'obbligo morale di aiutare il pil del Bangla Desh acquistando una rosa dal desh bengalese, che nel frattempo si dà da fare come può, insieme a compatrioti, asiatici vari e africani per aiutare il nostro di pil? E in futuro ci pagherà anche le pensioni, pare sia assodato.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    19 Luglio 2018 - 10:10

    Oso solo credere che tu non resti impassibile come una lapide di fonte ai versi di Ungaretti che aprono L’Allegria: Tra un fiore colto e l’altro donato L’inesprimibile nulla E ben sai, caro Camillo, che quella di Unga’ era l’allegria di naufragi.

    Report

    Rispondi

Servizi