Foto Ansa

oggi a milano

Salvini boicotta Meloni: "La Lega non va all'evento di Fratelli d'Italia"

Simone Canettieri

I capigruppo del Carroccio non partecipano alla conferenza di Milano. L'unico leghista sarà il presidente della Lombardia Attilio Fontana, ma in veste super istituzionale 

Dal nostro inviato a Milano. Ancora scintille nel centrodestra. Questo fine settimana nessun leghista parteciperà alla conferenza programmatica di Fratelli d'Italia a Milano. Matteo Salvini ha deciso di ritirare la delegazione del Carroccio. In poche parole, ha detto ai suoi colonnelli di non partecipare alla kermesse di Giorgia Meloni. Non saranno dunque a MiCo Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, capigruppo di Camera e Senato.  Al contrario risponderanno presente gli omologhi di Forza Italia Anna Maria Bernini e Paolo Barelli.

Dietro a questa scelta di Salvini ci sono le tensioni con Meloni che durano ormai da tre mesi, da dopo cioè l'elezione del capo dello Stato. Adesso i due leader della destra si accapigliano sulle amministrative. Fra due settimane si presentano le liste per le comunali e vanno in ordine sparso nelle principali città al voto: da Palermo a Verona, passando per Viterbo. Il capo della Lega rilancia richieste di incontri all'ex amica Giorgia, che però non se lo fila, guarda avanti. Al massimo, questo sì, parla al telefono con Silvio Berlusconi, ma non con Salvini. Pronto alla piccola ritorsione: nessun leghista sarà all'evento di Meloni. Eccetto Attilio Fontana, presidente della regione Lombardia, e dunque in veste iper istituzionale. 

  • Simone Canettieri
  • Viterbese, 1982. Al Foglio da settembre 2020 come caposervizio. Otto anni al Messaggero (in cronaca e al politico). Prima ancora in Emilia Romagna come corrispondente (fra nascita del M5s e terremoto), a Firenze come redattore del Nuovo Corriere (alle prese tutte le mattine con cronaca nera e giudiziaria). Ha iniziato a Viterbo a 19 anni con il pattinaggio e il calcio minore, poi a 26 anni ha strappato la prima assunzione. Ha scritto per Oggi, Linkiesta, inserti di viaggi e gastronomia. Ha collaborato con RadioRai, ma anche con emittenti televisive e radiofoniche locali che non  pagavano mai. Premio Agnes 2020 per la carta stampata in Italia.