Che cosa sono i due terremoti politici in corso nel M5s e in Forza Italia

Claudio Cerasa

"Al netto di ciò che accadrà sul Mes, è in atto una lenta e graduale separazione tra un pezzo di centrodestra europeista e uno antieuropeista". L'intervento di Claudio Cerasa a Rai News 24

"Sono in corso due convulsioni politiche piuttosto surreali", dice Claudio Cerasa ospite di Rai News 24. "Da una parte c'è il M5s che, dopo aver combattuto per anni contro il Mes, ha scelto di cambiare direzione e ratificarne la modifica, pur dicendo che non prenderemo mai questi soldi. Una svolta c'è stata, anche se ipocrita. In Forza Italia, al contempo, c'è una svolta simmetrica. Berlusconi ha combattuto in maniera coerente per avere una riforma salva stati simile a quella di oggi, ora - ostaggio del nazionalismo - decide di non votare la ratifica. Salvini ha preso per un orecchio il centrodestra, costringendo i moderati e gli europeisti a tornare sui propri passi". 
 
"Al netto di ciò che accadrà sul Mes, è in atto una lenta e graduale separazione tra un pezzo di centrodestra europeista e uno antieuropeista che si andrà a conceetizzare in atti sporadici: lo abbiamo visto sullo scostamento di Bilancio, lo vedremo su alcuni punti della legge di Bilancio, su singoli provvedimenti o sulla legge elettorale e lo vedremo anche tra un anno quando si andrà a scegliere il prossimo presidente della Repubblica". 

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.