La nemesi del frenetico Papeete. Ecco l'estate di Giuseppe Conte

Salvatore Merlo

L'anno scorso di questi tempi era tutto un botto e un petardo, un mojito di traverso. Ora è tutto un pensiamoci dopo, un serafico rinvio tra crisi e Covid 

Di più su questi argomenti:
  • Salvatore Merlo
  • Milano 1982, giornalista. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.