cerca

I leghisti dicono oscenità, i grillini si dividono: bentornata politica

Il Pd alla ricerca della natura del M5s spaccato in correnti, mentre la Rai torna a occuparsi di nomine. La vecchia normalità

15 Maggio 2020 alle 06:00

I leghisti dicono oscenità, i grillini si dividono: bentornata politica

foto LaPresse

Roma. L’emergenza sanitaria vacilla, i dati a tratti migliorano, ma non te ne accorgi perché te lo dice l’Oms o il comitato tecnico-scientifico e tutto l’ordine sacerdotale. No, te ne accorgi perché sono ricominciati i rutti, c’è il deputato leghista Alessandro Pagano che dà della “neo-terrorista” a Silvia Romano; le opposizioni – Lega, Fratelli d’Italia – fanno ostruzionismo, e ancora non ci sono i decreti da convertire in legge, figuriamoci quando arriveranno in aula che cosa s’inventeranno; il Pd riacquista...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Nel 2020 ha vinto il premio Biagio Agnes categoria Under 40. Su Twitter è @davidallegranti. Contatto Signal: +1 718 710 4621

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi