cerca

La storia del "Glenn Miller Sound"

Considerato il precursore della musica rock, col suo trombone fece da colonna sonora della liberazione nazista dell'Europa. E morì in circostanze misteriose. Ne parliamo oggi, a 75 anni dalla morte

15 Dicembre 2019 alle 06:22

Settantacinque anni fa, il 15 dicembre del 1944 il maggiore della United States Army Air Forces Glenn Miller all’età di 40 anni scomparve nella Manica. Letteralmente: l’aereo da trasporto UC-64 Norseman su cui viaggiava partì dall’aeroporto della Raf Twinwood Farm a Clapham, nei pressi di Bedford, ma non arrivò mai a Parigi. Come disperso in guerra, Glenn Miller ebbe la Bronze Star alla memoria, e a lui nell'aprile del 1992 fu dedicata una lapide nel cimitero nazionale di Arlington. Un eroe molto sui generis, dal momento che in realtà non combatté mai. Eppure il suo impegno rappresentò uno dei più grandi sforzi che un singolo individuo potesse dare alla vittoria sul nazismo, e lui stesso è di fatto una delle massime icone della liberazione dell’Europa. Probabilmente, la maggior parte dei giovani non sa chi è. Però basta sentire le prime note di una delle sue canzoni, per riconoscere subito quella musica che a parte simboleggiare l’arrivo degli alleati ha anche dato origine al tipo di colonna sonora che oggi domina in occidente.

Maurizio Stefanini

Romano, classe 1961, maturità classica, laurea in Scienze Politiche alla Luiss, giornalista dal 1988. Moglie, due figli. Free lance impenitente, collabora col Foglio dalla fondazione. Di formazione liberale classica, corretta da radici contadine e da un'intensa frequentazione del Terzo Mondo. Specialista in America Latina, Terzo Mondo, movimenti politici comparati, approfondimenti storici. Ha pubblicato vari libri, tra cui “I nomi del male”, ritratto dei leader dell’asse del Male, "Ultras - Identità, politica e violenza nel tifo sportivo da Pompei a Raciti e Sandri", "Da Omero al rock. Quando la letteratura incontra la canzone" e ultimo "Alce Nero un «beato» tra i Sioux". Parla cinque lingue; suona dieci strumenti (preferito, fisarmonica).

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi