L'Italia vista dagli altri

L'Italia ha bisogno di nuove infrastrutture. Lo dicono anche in Germania

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Faz, Guardian, Les Echoes e Die Welt

Italia: “Faz”, il paese ha bisogno di infrastrutture migliori

Berlino, 18 set 08:39 - (Agenzia Nova) - Con i 208 miliardi di euro che otterrà dal Fondo europeo per la ripresa, pari al 28 per cento del totale, “l'Italia deve veramente creare qualcosa di nuovo”, in particolare investendo nelle infrastrutture e attuando “una pianificazione regionale lungimirante”. Il paese ha, infatti, bisogno di “un'infrastruttura di gran lunga migliore” e “l'Ue non dovrebbe lasciare soli gli italiani” nel raggiungimento di questo obiettivo. È quanto afferma il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, secondo cui, con il suo “immenso potenziale”, l'Italia potrebbe fornire “un contributo importante alla crescita dell'Europa”. Tuttavia, il paese è “ancora lontano” dall'utilizzo efficace del Fondo europeo per la ripresa. I piani del governo sono, infatti, vaghi e diverranno dettagliati soltanto a gennaio del 2021. Intanto, affinché gli aiuti dell'Ue promuovano la crescita di lungo periodo, “è necessaria una pianificazione regionale e urbana lungimirante”. Per la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, un “semplice miscuglio di ulteriori tangenziali e linee ferroviarie o qualche chilometro in più di tunnel per la misera metropolitana di Roma non sono sufficienti”. Inoltre, “anche se l'Ue finanziasse il rinnovo di tutti i fatiscenti ponti autostradali d'Italia, questo da solo non porterebbe a collegamenti migliori”. L'esperienza dimostra poi quanti fondi europei siano affluiti in Italia meridionale senza che venisse compiuto “alcun progresso economico significativo”. Per rilanciare la propria economia e attirare investimenti, l'Italia deve dunque ripartire da un piano generale per le infrastruttura, facilitando i trasporti con una rinnovata rete autostradale e sostenendo il commercio internazionale con porti, ferrovie, autostrade e centri logistici dovrebbero meglio collegati in rete. Infine, evidenzia la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, l'Italia dovrebbe attuare quelle riforme che sono il prerequisito per accedere al Fondo europeo per la ripesa. 

Continua a leggere l'articolo della Faz 

 

Italia: Commissione Ue approva aiuti di Stato da 44 miliardi di euro per le imprese

Berlino, 18 set 08:39 - (Agenzia Nova) - La Commissione europea ha autorizzato l'Italia a stanziare 44 miliardi di euro in aiuti di Stato per le imprese al fine di sostenerle nella crisi del coronavirus. È quanto riferisce il quotidiano “Handelsblatt”. Per il commissario europeo per la Concorrenza, Margrethe Vestager, il programma del governo rafforza il capitale delle aziende e facilita l'accesso ai finanziamenti “in questi tempi difficili”. Insieme ad altre misure, ha aggiunto Vestager, gli aiuti di Stato rafforzeranno l'economia e il mercato del lavoro in Italia. Come afferma “Handelsblatt”, l'intervento è rivolto alle grandi aziende che hanno subito gravi perdite a causa della crisi. Affinché possano ricevere il sostegno dello Stato, le società devono essere strategicamente importanti per l'economia e il mercato del lavoro. 

Continua a leggere l'articolo di Handelsblatt 

 

Italia: verso il referendum sulla riduzione dei parlamentari

Parigi, 18 set 08:39 - (Agenzia Nova) - Si tiene il 20 e 21 settembre il referendum sulla riduzione del numero di parlamentari, in contemporanea con le elezioni in alcune regioni. Lo riferisce il quotidiano “Les Echos”. spiegando che secondo i sondaggi dovrebbe vincere il “Si”. In questo modo il numero di deputati passerà da 630 a 400 e quello dei senatori da 315 a 200. L'Italia al momento ha uno dei Parlamenti più affollati e costosi d'Europa, con i parlamentari che godo di 20mila euro di indennità al mese e generosi rimborsi spese. La riduzione dei costi è uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle, che punta molto su questo referendum. “Lo Stato risparmierà solo 57 milioni di euro all'anno, lo 0,007 della nostra spesa pubblica. Questo rappresenta un euro a italiano, il prezzo di un caffè. Se si volesse veramente punire la casta politica, bisognerebbe ridurre i costi e lo stipendio di ogni parlamentare”, ha detto Carlo Cottarelli, direttore dell'Osservatorio dei conti pubblici all'Università Cattolica di Milano. 

Continua a leggere l'articolo di Les Echos 

 

Italia: destra punta a guadagnare consensi alle regionali

Londra, 18 set 08:39 - (Agenzia Nova) - Gli italiani voteranno in sette regioni il 20 e 21 settembre, nel primo test elettorale importante dall'inizio della pandemia per la fragile coalizione al governo. E in queste elezioni, scrive "The Guardian", l'estrema destra punta ad ottenere consensi significativi. Mentre gli elettori hanno in maggioranza approvato l'operato del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per la sua gestione delle fasi critiche della pandemia, la sua popolarità e scesa moltissimo nelle ultime settimane, soprattutto per la gestione della riapertura delle scuole e le difficoltà economiche. Inoltre, la coalizione di governo comporta da Movimento Cinque Stelle e Partito democratico risulta essere abbastanza debole a livello regionale se confrontata con la coalizione di destra, guidata dall'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini. La destra sembra sicura di vincere la presidenza della regione Marche, terminando un dominio locale della sinistra durato 27 anni. I sondaggi invece indicano il testa a testa tra destra e sinistra sia molto serrato in Toscana, altra storica roccaforte della sinistra italiana, dove la Lega ha vinto in diverse città negli ultimi anni, e in Puglia, dove i sondaggi indicano differenze minuscole nei consensi tra i due candidati. L'unica regione che il Pd è sicuro di mantenere è la Campania, dove la popolarità dell'attuale presidente Vincenzo De Luca è schizzata alle stelle durante la pandemia, per la sua dura gestione senza compromessi della crisi. La Lega invece è certa di mantenere la presidenza di Liguria e Veneto, mentre la Valle d'Aosta ha il suo sistema partitico, radicalmente diverso da quello nazionale. 

Continua a leggere l'articolo del Guardian 

 

Italia-Germania: Steinmeier, approfondire ed espandere relazioni e amicizia

Berlino, 18 set 08:39 - (Agenzia Nova) - Dopo le divergenze all'inizio della crisi del coronavirus, Germania e Italia intendono “approfondire ed espandere nuovamente le loro relazioni e la loro amicizia”. È quanto dichiarato dal presidente tedesco, Frank-Walter Steinmeier, durante la conferenza stampa con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha incontrato a Milano nella giornata di ieri, 17 settembre. I due capi di Stato sono nel capoluogo della Lombardia anche oggi. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, Steinmeier ha affermato che la sua prima visita all'estero dopo lo scoppio della pandemia non lo ha portato per caso in Italia e a Milano. Con la sua visita in Italia settentrionale, colpita in maniera particolarmente grave dalla pandemia, Steinmeier ha inteso inviare “un triplice segnale”. In primo luogo, si tratta della compassione per le vittime della Sars-Cov2 e per i loro parenti. Vi è poi la solidarietà della Germania all'Italia, che “non devono stare insieme soltanto nella crisi”. Infine, il segnale di “un nuovo inizio per trovare insieme la via d'uscita dalla crisi”. Steinmeier e Mattarella hanno incontrato medici e infermieri coinvolti nella lotta al coronavirus, nonché pazienti guariti dall'infezione, tra cui alcuni di quelli che la Germania ha accolto per prestare loro le cure dato il sovraffollamento degli ospedali italiani.

Continua a leggere l'articolo della Faz

 

 

Di più su questi argomenti: