cerca

Il centro e il sud si preparano a un aumento dei contagiati

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Guardian, Libération, Telegraph, Times, Pais

20 Marzo 2020 alle 09:43

Il centro e il sud si preparano a una crescita dei contagiati

Il bollettino medico del professore Francesco Vaglia dallo Spallanzani (foto LaPresse)

Conte, politico “per caso”, consolida ruolo durante emergenza
Madrid, 20 mar - (Agenzia Nova) - Il consenso attorno al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sta crescendo nelle ultime settimane di gestione dell’emergenza per il nuovo coronavirus. Lo sottolinea il quotidiano spagnolo “El Pais”, che ricorda come le crisi siano spesso una vetrina per coloro che le devono gestire, anche per i leader più discussi. Tale affermazione pare confermata dagli ultimi sondaggi, che vedono la popolarità di Conte aumentata di 4 punti dall’inizio dell’emergenza coronavirus. Secondo l'indagine dell'istituto demoscopico Ipsos, l’indice di gradimento del capo del governo è passato dal 48 al 52 per cento da quando Conte ha preso in mano la gestione della crisi. Il presidente di Ipsos, Nando Pagnoncelli, sottolinea l'evoluzione nel mezzo di questa "tempesta" di un personaggio che è arrivato “per caso” in politica due anni fa. "Le grandi calamità sono sempre accompagnate da un'enorme concordia. La fase iniziale in Italia è stata insolita. C'è stata una divisione in campo politico e scientifico che ha causato una strana situazione. In questo contesto, Conte è apparso in televisione una sola domenica 16 volte. Poi ha cambiato strategia rendendo la comunicazione più istituzionale, qualcosa che un paese spaventato apprezza. Siamo tornati a una situazione normale, e questo conforta in questo tipo di situazione", ha spiegato Pagnoncelli.
 
Centro e sud si preparano a "tsunami" di coronavirus
Londra, 20 mar 08:37 - (Agenzia Nova)  - Gli ospedali dell'Italia centrale e meridionale si stanno preparando a ricevere in pieno l'urto di uno "tsunami" di casi di coronavirus. Come riferisce oggi il quotidiano "The Guardian", soprattutto nel Lazio, in Campania e in Puglia il numero dei contagi sta aumentando costantemente, anche se finora in maniera graduale. Secondo le autorità ospedaliere citate dal "Guardian", questo incremento di pazienti positivi al Covid-19 è in gran parte legato all'ondata di persone che hanno abbandonato precipitosamente la Lombardia e le altre regioni del nord poco prima che il governo ne decretasse la chiusura per contenere la pandemia. Per il "Guardian", ora la questione è vedere se le misure di quarantena disposte su tutto il territorio nazionale riusciranno a impedire che il drammatico scenario dell'epidemia nel nord si replichi al centro e nel sud. Intanto, l'Italia è diventata il paese al mondo con il maggior numero di morti per coronavirus. Nella giornata di ieri 19 marzo, infatti, si sono registrati 427 nuovi decessi, che hanno portato il totale delle vittime a 3.405, più che in Cina.
 
 
Italia primo paese al mondo per numero di morti
Parigi, 20 mar 08:37 - (Agenzia Nova) - Con più di 3.400 morti a causa del coronavirus, l'Italia è diventato il paese più colpito al mondo, superando anche la Cina, da dove è partita la pandemia. Lo scrive il quotidiano francese “Libération”, spiegando che il periodo di confinamento della popolazione potrebbe prolungarsi. Nel paese “la situazione è fuori controllo” afferma Enrico Bucci, biologo all'università di Philadelphia, secondo il quale il numero di contagi è superiore ai 17.713 recensiti il 18 marzo scorso. “Gli ospedali sono sul bordo dell'implosione, rimandano a casa molte persone che presentano sintomi senza fargli i test”, spiega l'esperto. Solamente la Lombardia ha registrato 2mila decessi. I comuni di Bergamo e di Brescia sono i più colpiti. Le autorità sanitarie stanno preparando un ospedale con 400 posti letto nella Fiera di Milano.
 
 
Perché tante vittime per coronavirus
Londra, 20 mar - (Agenzia Nova) - Il totale delle vittime per la pandemia di coronavirus in Italia è aumentato ieri, 19 marzo, a 3.405, superando i morti in Cina e dando al paese il triste primato mondiale del maggior numero di decessi. Per il quotidiano britannico "The Telegraph", l'elevata mortalità da coronavirus che si registra in Italia dipende da diversi fattori. In primo luogo, il paese ha l'aspettativa media di vita più alta al mondo dopo il Giappone. Pertanto, gli anziani costituiscono una percentuale sostanziale della popolazione. Secondariamente, negli ultimi anni, il Servizio sanitario nazionale (Ssn) ha subito pesanti tagli e ora fatica a fronteggiare l'emergenza. Infine, in Italia le autorità sanitarie utilizzano criteri di registrazione delle cause di morte differenti dagli altri paesi dell'Ue.
  
 
Bergamo, il crematorio sommerso di cadaveri
Londra, 20 mar 08:37 - (Agenzia Nova)  - E' stato necessario l'intervento dell'Esercito per rimuovere i cadaveri ammassati nel crematorio di Bergamo, mentre il totale dei morti per nuovo coronavirus in Italia ha superato quello della Cina. Come riferisce oggi il quotidiano britannico "The Times", un convoglio di 15 camion dell'Esercito ha portato via dal crematorio di Bergamo 60 bare, che non era stato possibile bruciare nonostante i turni di lavoro 24 ore su 24 nella struttura. Le spoglie verranno cremate in altre province. Intanto, i casi di contagio da coronavirus in Italia sono saliti ieri, 19 marzo, a 41.035, con un aumento di 5.322 persone contagiate in una sola giornata. In particolare, sono 4.440 gli infetti finora ricoverati negli ospedali e le vittime sono 3.405. Il bilancio supera il totale della Cina e fa dell'Italia il paese al mondo con più vittima del coronavirus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi