cerca

Straordinario Seppi: sconfitto Federer agli Australian Open

23 Gennaio 2015 alle 00:00

Meravigliosa impresa di Andreas Seppi che ha battuto in 4 set al 3 turno degli Australian Open il numero due del mondo Roger Federer. Il punteggio 6-4 7-6 4-6 7-6.

 

Il match è durato 2h56'. Nelle dieci precedenti sfide Seppi aveva sempre perso contro Federer, racimolando appena un set nel 2012 a Doha. Domenica negli ottavi attende il vincitore della sfida tra il beniamino di casa, il giovane australiano Nick Kyrgios, e il tunisino Malek Jaziri. Per il trentenne di Caldaro sarà il quarto ottavo di finale nei major dopo il Roland Garros 2012 e Australian Open e Wimbledon nel 2013. Federer negli ultimi dieci anni aveva fatto peggio in un torneo dello Slam solo a Wimbledon 2012, quando si arrese all'ucraino Stakhovsky. A Melbourne, dove ha trionfato quattro volte, era sempre arrivato almeno in semifinale dal 2004.

 

Primo set equilibrato fino al 4-4 poi break decisivo di Seppi che si aggiudica la frazione 6-4. Nel secondo parziale Seppi va nuovamente a servire per il set sul 5-4 in suo favore ma Federer gli strappa il servizio. Si giunge quindi al tiebreak dove il tennista di Caldaro riesce ad imporsi in rimonta 7-5 dopo essere stato in svantaggio 5-3. Sotto di due set Federer reagisce aggiudicandosi 6-4 la terza frazione con relativa tranquillità. E' nel tiebreak dell'equilibrato quarto set però che Seppi compie il suo capolavoro. Sul 5-5 l'azzurro si procura un match point con un accelerazione di diritto capitalizzando subito con un passante di diritto per la gioia finale.

 

In passato solo due volte Seppi è uscito sconfitto dopo essere stato avanti di due set: nel 2010 agli US Open contro lo spagnolo Marcel Granollers e soprattutto nel 2012 al Roland Garros contro Novak Djokovic: i primi due set erano finiti esattamente con lo stesso punteggio di oggi (6-4 7-6) prima della prepotente rimonta del serbo. Seppi è il quinto tennista italiano ad aver battuto una volta Federer. L'ultimo era stato Filippo Volandri a Roma nel 2007: erano gli ottavi e superò Roger con il punteggio di 6-2 6-4. Le altre tre sconfitte sono molto più lontane e in campo c?era un Federer ancora ragazzino: nel 1999, non ancora 18enne, perse in Coppa Davis (6-4 7-6) un incontro a punteggio ormai acquisito in favore della sua Svizzera contro Gianluca Pozzi. Nel 2002, 20enne, si arrese in finale a Milano a Davide Sanguinetti (7-6 4-6 6-1) e a Roma ad Andrea Gaudenzi (6-4 6-4).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi