cerca

Tre piroette e mezza giravolta

Luoghi specifici e posizioni astratte

8 Agosto 2018 alle 06:00

Tre piroette e mezza giravolta

Ginevra bacia Lancillotto, Domenico Morelli

Tre piroette e mezza giravolta faceva ieri Lancillotto a Ginevra. “Ma anche un sorriso furbo, una strizzatina d’occhio e un inchino”, annotava Anacleto nel suo taccuino delle marachelle future. E non c’era verso di cavarsela saltellando da un giardino all’altro nel resort di Honolulu, l’affollato eremo di Merlino, per reclutare altri cavalieri visto che Semola non voleva saperne di cavare spade dalle rocce o di iniziarsi alle prove superiori. Tracannava chinotti, il futuro Artù (su cui Merlino aggiungeva fettine d’arancia) e rinunciava a Camelot: “Luoghi specifici diventano posizioni astratte e tutto è già stato pensato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    08 Agosto 2018 - 11:11

    Poesia pura. Applausi

    Report

    Rispondi

Servizi