Angelino, non puoi andartene così

Alfano non si ricandida. Cosa farà ora il ministro di tutti i ministri?

Angelino, non puoi andartene così

Angelino Alfano (foto LaPresse)

Angelino Alfano non si ricandida. Ne dà lui stesso annuncio e tutte le ipotesi – cosa mai farà? – sono al vaglio delle cancellerie internazionali. Il ministro di tutti i ministeri, mistero vivente su come sia riuscito a sfangarla sempre, non può ritirarsi come un Cincinnato qualunque. Fosse pure per tornarsene a Girgenti. Giammai potrà restarsene disoccupato, Angelino, impossibile! Non fosse altro perché Donald Trump già lo richiede negli Usa dove anche a fargli fare come il colonnello Custer – il testimonial del Winchester nelle pubbliche piazze, e così sparare – ancora meglio lui saprà fare: sparare minchiate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    07 Dicembre 2017 - 09:09

    Caro Buttafuoco, diciamo la verità: la decisione di Alfano spiazza tutti. Da uno senza quid nessuno si aspettava simile gesto, che dovrebbero per il vero fare tanti, da destra sino a sinistra.

    Report

    Rispondi

  • Carletto48

    07 Dicembre 2017 - 08:08

    E' da comprendere. In un sussulto di auto coscienza si sarà domandato del come è stato possibile rimanere così a galla per tanti anni nella vita della nazione. E prima che altri lo scoprano, forte di un gruzzuletto di euro non male, può tranquillamente ritirarsi a splendida vita privata nei suoi poderi riverito da tutti i suoi compaesani.

    Report

    Rispondi

Servizi