Perché il modello lombardo può scricchiolare

L’idea di Milano Next rischia di ridurre lo spazio per i privati. Parla Cazzani (Anav)

Alberto Brambilla

Reporter:

Alberto Brambilla

7

09/10/2019

O le gare si fanno in modo contendibile e diffuse nel ferro e nella gomma, e allora si genera una catena di effetti positivi per l’intera economia, oppure si crea soltanto una distorsione di mercato”. Per Alberto Cazzani, presidente di Anav Lombardia, l’Associazione nazionale autotrasporto viaggiatori (rientrante nel sistema Confindustria), non c’è una soluzione alternativa. “E’ indubbio che la libera concorrenza nel trasporto pubblico locale apporti vantaggi alla crescita economica, all’occupazione quanto anche alla competitività dei territori. Tuttavia, oggi, a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.