cerca

Il geniale antilibro dell’antiautore che scriveva solo note a piè di pagina

21 Agosto 2019 alle 23:09

I l tentativo di ritrarre un individuo proverbialmente singolare come Roberto (Bobi) Bazlen (1902-1965) sapendo in anticipo che la più elegante e pratica conclusione è dire che ritrarlo è impossibile, ecco, questa è un’impresa o arte a cui rinuncio volentieri. Che lui fosse una specie di taoista triestino e mitteleuropeo, o un maestro zen, o uno “sciamano in abiti borghesi” (come dice Roberto Calasso) e soprattutto un autore abitato da un demone che gli ha consigliato di schivare il rischio...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

22/08/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi