cerca

Le clamorose dichiarazioni di Galliani sul ritardo dell'aereo del Milan

Tutto quello che l'ad non ha detto prima di partire per il Qatar

26 Dicembre 2016 alle 20:16

Le clamorose dichiarazioni di Galliani sul ritardo dell'aereo del Milan

Adriano Galliani (foto LaPresse)

Adriano Galliani, gran ciambellano rossonegro
Pilota saracino del ferreo augello

 

AG: Orsù, pilota, si dia il cenno del partir.
Pilota: Nol posso.
AG: Che dici?
Pilota: Vuolsi così colà dove si puote.
AG: Menzogna! L’essercito rossonegro in Saracinia nell’agone scenderà, per la gran disfida con i campion bianconegri.
Pilota: Per la barba di Macometto, oggi partir non potrai.
AG: Il Sultan n’attende!
Pilota: Attenderà.
AG: Vittoria ci chiama!
Pilota: Vani sogni nutri, o Galliano.
AG: Fellone!
Pilota: Or forse è fellonia verità?
AG: Pagano, infedel!
Pilota: Temp’è che l’augello sue ferree membra rinfranchi.
AG: Saracino infido e traditor!
Pilota: Obbedir debb’io al poter di Colui che grande è, e misericordioso.
AG: Vuoi tu che a dorso d’un fetido camello la compagin mia Saracinia raggiunga?
Pilota: Lunga via è quella, e antiqua, e di predon repleta.
AG: Medito stragi, vendette, follie!
Pilota: Doman il magico augello nell’agognato deserto vi porterà.
AG: Lasso troppo sarà il mediolanense essercito: grave torto subirà.
Pilota: Non fia che ingiustizia accada.
AG: I rossonegri la pugna hanno in grande desianza: l’indio Bacca d’ira avampa, freme Buonaventura, l’ispanico Suso sta con incerto core. Deh, partiam!
Pilota: Virtù dei forti eroi è la pazienza.
AG: Un brando, a me! Punirò codesta tracotanza.
Pilota: Cheta l’animo tuo, o calvo ciambellan.
AG: Non la mia ira proverai, ma cento volte più cruda quella di chi mi manda, lo Cavalliero Berluscon!
Pilota: Egli capirà.
AG: Minacce non temi, pilota malandrin, né il mio cieco furor.
Pilota: Mentre noi parliam e il tempo fugge, giunse il dì novello.
AG: Ecco l’aurora dalle dita di rosa…
Pilota: Sorge il mattino in compagnia dell’alba.
AG: Allora sorge il fabbro, e la sonante officina riapre.
Pilota: Pronto è il ferreo augello ormai: a raccolta chiama i paladin tuoi.
AG: Giubilo! Esultanza! Smodata frenesia! Con il mezzo aerospaziale andiamo a triunfare.
Pilota: Tu certo il credi?
AG: Anzi certissimo.
Pilota: Meglio allor saria se con l’ippogrifo andassi su la luna per tuo senno ricuperar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi