cerca

Slovacchia

Girone B. Allenatore: Kozak. Quello che è accaduto nel paese negli ultimi quattro anni.

9 Giugno 2016 alle 20:52

Slovacchia

Nel 2012 per la prima volta nella storia della Slovacchia indipendente un solo partito conquistò la maggioranza assoluta in Parlamento: la Direzione-Socialdemocrazia di Robert Fico. Un ex-comunista che nel 2006 era già diventato premier su una piattaforma anti-austerity, nel 2010 aveva perso il potere per uno scandalo, ma che in capo a due anni era riuscito a recuperarlo promettendo più tasse per i ricchi. Riconosciuto dal socialismo europeo, in questi quattro anni Fico ne ha però sconcertato i leader per i suoi slogan anti immigrati: “Non c’è spazio per l’Islam in Slovacchia!”. Non gli è valso a mantenere la maggioranza assoluta al voto dello scorso 5 marzo, ma comunque è restato primo ministro. Così, il primo luglio assumerà la presidenza di turno dell’Ue: una prima volta della Slovacchia politica, in singolare abbinamento per la prima qualificazione agli Europei di una Slovacchia calcistica che comunque, non lo dimentichiamo, nel 2010 ci fece fuori dai Mondiali in Sudafrica.

 

 

I CONVOCATI DAL CT KOZAK

 

fonte: twitter ufficiale Uefa


IL MEGLIO DEL CAMMINO VERSO EURO 2016

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi