cerca

Inghilterra

Girone B. Allenatore: Roy Hodgson. Quello che è accaduto nel paese negli ultimi quattro anni.

9 Giugno 2016 alle 20:27

Inghilterra

La squadra inglese inizia gli Europei ma non sa come li finirà. Il calcio non c’entra, c’entra che nel bel mezzo della competizione, quando iniziano gli ottavi di finale, il Regno Unito vota al referendum sulla Brexit e nessuno sa che cosa accadrà dopo. I tedeschi e i francesi hanno presentato una mozione che dice: se vince la Brexit, la squadra inglese (pure quella nordirlandese e gallese tra l’altro) non gioca più, non è più europea, fatti suoi, “out is out”. Considerando che i tempi di un’eventuale Brexit non sono noti nemmeno ai fan più sfegatati dell’addio all’Europa, è difficile immaginare che ci siano effetti immediati sulle partite di calcio. Ma i tedeschi e i francesi nell’Uefa, intanto, ci provano. L’atmosfera apocalittica che avvolge il Regno Unito alle prese con il referendum più sciagurato del decennio contagia anche il calcio: se vince la Brexit, i calciatori con passaporto europeo non avranno più automaticamente il permesso di giocare in Inghilterra, e secondo gli esperti questo sarebbe un altro, devastante disastro. I sostenitori della Brexit rispondono: pazienza, ci sono tanti talenti nostrani da valorizzare. I tifosi britannici non fanno eccezione e, nei sondaggi, appaiono divisi sul referendum. Anche se il “leave” è sempre un po’ più avanti. Chissà perché, lo sospettavamo.

 

I CONVOCATI DAL CT HOGDSON

 

fonte: twitter ufficiale Uefa

 

IL MEGLIO DEL CAMMINO VERSO EURO 2016

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi