cerca

Un’estate europea

L’Ue non è più un progetto a metà come ci dicevano sempre gli americani. Ora che ricrescono i contagi, siamo più attrezzati? Idee locali contro la pandemia globale

30 Luglio 2020 alle 06:00

Un’estate europea

I contagi in Spagna stanno aumentando rapidamente, 14000 in più la scorsa settima (LaPresse)

Per anni i politici americani hanno deriso l’Unione europea e la sua disfunzionalità, scrive il Washington Post in un editoriale, “una federazione a metà che ha adottato una moneta comune ma non le misure necessarie per sostenerla; che avrebbe voluto essere gli Stati Uniti d’Europa ma incapace di coalizzarsi attorno a leader capaci”. All’inizio della pandemia, questa percezione sembrava confermata, i leader europei si lanciavano recriminazioni l’un l’altro, “ma cinque mesi più tardi, il tavolo è stato ribaltato”, scrive il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi