Il 1 luglio del 2019 i manifestanti di Hong Kong sono entrati nel Parlamentino locale (foto Ap, Vincent Yu)

A denti stretti / 2

Non è come Hong Kong

Pechino accusa l'America di ipocrisia ma per quanto ci provi non c'è alcun paragone con i manifestanti dell'ex colonia inglese

Giulia Pompili

Era molto facile immaginare che la propaganda cinese (e quella dei suoi sostenitori) avrebbe usato quelle immagini per accusare l’America di ipocrisia e la comunità internazionale di applicare un doppio standard con la Cina. Il modello del Partito comunista è quello della stabilità, ma senza democrazia

Di più su questi argomenti:
  • Giulia Pompili
  • È nata il 4 luglio. Giornalista del Foglio dal 2010, si occupa delle vicende che attraversano l’Asia orientale, soprattutto di Giappone e Coree, e scrive periodicamente anche di Cina e dei suoi rapporti con il resto del mondo. Ha una newsletter settimanale che si chiama “Katane”. È terzo dan di kendo.