cerca

"Dal secondo turno in Polonia dipenderà la futura mappa dell'Ue"

Quanto è grande la speranza nel sindaco liberale Trzaskowski? Tanto, ci dice Michal Rusinek, autore di "Nulla di ordinario"

30 Giugno 2020 alle 06:00

"Dal secondo turno in Polonia dipenderà la futura mappa dell'Ue"

(foto LaPresse)

Roma. Il “cambiamento” ci è entrato in testa da ultimo come parola d’ordine delle campagne elettorali dei nazionalisti, degli euroscettici che avanzavano ogni proposta “nel nome del cambiamento”. Anche in Polonia è stato così, lo slogan del PiS era “Dobra zmiana”, “buon cambiamento” e adesso che dopo il risultato delle elezioni presidenziali di domenica la parola è passata dalla parte del candidato liberale Rafal Trzaskowski, sembra così strano associarla a un percorso positivo per la Polonia.   Michal Rusinek è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Micol Flammini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi