cerca

Le primavere arabe sono costate 614 miliardi di dollari, dice l'Onu

Lo studio sulle conseguenze economiche delle primavere arabe è il primo a essere elaborato dalle Nazioni Unite

11 Novembre 2016 alle 10:27

Le primavere arabe sono costate 614 miliardi di dollari, dice l'Onu

foto LaPresse

Dal 2011 le primavere arabe sono costate alla regione 614 miliardi di dollari di mancata crescita. I calcoli sono delle Nazioni Unite, dell'Economic and Social Commission for Western Asia, secondo cui la cifra equivale al 6 per cento del prodotto interno lordo della regione tra il 2011 e il 2015. Per le sue stime l'ESCWA ha utilizzato delle proiezioni fatte prima che iniziassero le rivoluzioni. Lo studio sulle conseguenze economiche delle primavere arabe è il primo elaborato da una grande organizzazione internazionale.

 

Il movimento di protesta, partito dalla Tunisia, ha portato alla caduta di quattro leader e alla guerra in Libia, Siria e Yemen. Il rapporto include anche i paesi non direttamente coinvolti dal conflitto, ma interessati dalle conseguenze che ne sono derivate: l'arrivo di rifugiati, le rimesse perdute e il crollo del turismo. In Siria, in particolare, tra pil e perdita di capitali si parla di 259 miliardi di dollari. Nei paesi protagonisti di transizioni politiche, invece, secondo il rapporto, i nuovi governi non hanno realizzato le riforme economiche necessarie per affrontare “i problemi che hanno portato ai primi disordini”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi