cerca

Trenitalia pensi ai treni

Il disastro di Lodi ricorda dove servono soldi e attenzione (altro che Alitalia)

6 Febbraio 2020 alle 21:00

Trenitalia pensi ai treni

(foto LaPresse)

Il disastro nella campagna di Lodi che è costato la vita ai due macchinisti del Frecciarossa è stato probabilmente causato da uno scambio in posizione sbagliata, in un tratto dove Rete ferroviaria italiana (Rfi) stava effettuando lavori. Rfi, così come Trenitalia titolare delle Frecce, fanno parte del gruppo Fs, controllato dal Tesoro. E sulla rete ad alta velocità transitano poi i concorrenti di Italo mentre su quella locale viaggiano i molto più numerosi convogli pendolari. Uno scambio fuori posto con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • gdaines

    07 Febbraio 2020 - 10:25

    L'alta velocità per Trenitalia è la gallina che viene spennata viva...troppo remunerativa per lasciare spazio ad una manutenzione con tempistiche adeguate. Stavolta quella gallina si è ribellata e ci ha "beccato" in modo tremendo! Trenitalia farebbe meglio, a detta di molti, ad investire le proprie "risorse" nel trasporto ferroviario anzichè avventurarsi nei "cieli". A meno che non voglia mettere, come qualche maligno sussurra, i carrelli ferroviari alle fusoliere degli aerei.

    Report

    Rispondi

Servizi