Illusioni e poteri del consumatore digitale. Re, moralizzatore e sindacalista

I consumatori stanno guadagnando rilevanza, a volte illusoria, a volte reale. Il caso Unilever e le minacce a Facebook

Illusioni e poteri del consumatore digitale. Re, moralizzatore e sindacalista

Foto LaPresse

Roma. Unilever ha minacciato di togliere la pubblicità dalle piattaforme come Facebook e Google a meno che non riescano a migliorare le politiche di contrasto alla pubblicazione di contenuti illegali o offensivi. Con una mossa promozionale il capo della strategia di marketing del colosso anglo-olandese della grande distribuzione, Keith Weed, lunedì ha preso le parti dei consumatori online. Con opportunismo ha affondato le compagnie della Silicon Valley che arrivano da un anno orribile dal punto di vista reputazionale: non sono...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi