cerca

Dalla Camera a 5 stelle alle buche di Roma. Di cosa parlare stasera a cena

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati da Giuseppe De Filippi

15 Marzo 2018 alle 18:08

Dalla Camera a 5 stelle alle buche di Roma. Di cosa parlare stasera a cena

Foto LaPresse

Seduti a tavola dopo aver finito di parlare del maltempo di marzo è ora di ragionare sul caso e sul tempismo. Perché se in Italia scende acqua dal cielo, in Russia cadono lingotti d'oro. 

 

Se non vi siete ancora annoiati di spie, inglesi e matrioske, a cena c'è ancora modo per discutere di quello che sta succedendo tra Londra e Mosca. Se ieri Theresa May aveva annunciato l'espulsione di 23 diplomatici russi, oggi il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha dichiarato che "presto" funzionari diplomatici britannici saranno a loro volta allontanati dal paese". Botta, risposta, contro risposta, questa volta occidentale: Regno Unito, Usa, Francia e Germania hanno sottoscritto una dichiarazione a quattro che punta il dito contro Mosca per l'attacco chimico di Salisbury contro l'ex spia russa.

  


 

E in questo scacchiere che si sta formando dove si posizionerà l'Italia? Non si sa. Però c'è un interessante tam tam sulla presidenza delle Camere. I grillini Danilo Toninelli e Giulia Grillo hanno visto i delegati degli altri partiti, con un'interessante proposta: "È giusto che la presidenza della Camera vada al M5s. Abbiamo chiesto di avere un presidente della Camera perché vogliamo che alla Camera, si parta con la delibera sui vitalizi". Per il Senato se ne parlerà più avanti. Intanto per Fausto Bertinotti l'ipotesi di nuove elezioni è molto più plausibile rispetto a quella di un governo formato da Lega e 5 stelle.

 

A cena guardate fuori dalla finestra e date un occhio alla strada, perché in un momento di grande affollamento di buche non si sa mai che possa arrivare un colpo di scena. Tipo quello che ha riguardato Paola Giannone, architetta, insegnante ed ex potenziale assessora ai Lavori pubblici di Roma. La grillina che sognava di risistemare la città e la burocrazia con la giunta Raggi è rimasta vittima proprio della giunta Raggi e della burocrazia. Lo scorso 13 ottobre era finita in ospedale con il setto nasale in frantumi a causa di una buca, aveva presentato regolare richiesta di risarcimento, ma a 5 mesi di distanza ancora nessuna risposta. Si può dire oltre il danno la beffa?

 


 

Se proprio siete interessati al calcio davanti a una pizza e alla partita trovate il tempo di chiedervi se davvero il calcio italiano è fallito. Due squadre e tre allenatori ai quarti di Champions League era dall’edizione 2006-07 che non accadeva. Se poi si aggiungesse qualcuna in Europa League non sarebbe male.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi