cerca

Le notizie del giorno, in breve

La morte di Paolo Bonaiuti e l'indagine su Michele Emiliano

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

16 Ottobre 2019 alle 21:23

La morte di Paolo Bonaiuti e l'indagine su Michele Emiliano

Paolo Bonaiuti (LaPresse)

DALL'ITALIA

 

Mattarella ha chiesto a Trump di collaborare con l’Ue sui dazi. Il presidente della Repubblica in visita negli Stati Uniti ha detto che bisogna individuare un “metodo di confronto collaborativo” per evitare “uno scambio di provvedimenti ritorsivi” tra Stati Uniti e Ue. Trump ha annunciato che prenderà “in considerazione le rimostranze dell’Italia”.


  

Michele Emiliano è indagato a Foggia. Il presidente della Puglia è coinvolto in un’inchiesta per abuso d’ufficio relativa alla nomina del commissario di una Asp.


 

Un bus si è schiantato contro un albero a Roma, causando il ferimento di quaranta persone, nove delle quali in codice rosso.


 

È morto a 79 anni Paolo Bonaiuti, storico portavoce di Silvio Berlusconi. Fu giornalista e parlamentare di Forza Italia.


 

Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,28 per cento. Differenziale Btp-Bund a 141 punti. L’euro chiude stabile a 1,10 sul dollaro.

  

DAL MONDO

   

È stato arrestato un collaboratore di Rudy Giuliani, David Correia, accusato di aver violato le leggi sul finanziamento delle campagne elettorali. La scorsa settimana altri due collaboratori dell’avvocato personale del presidente americano, Donald Trump, erano stati arrestati con l’accusa di aver fornito a politici statunitensi finanziamenti dall’estero.


 

Sono morte 15 persone in Messico, nello stato di Guerrero, in seguito a una sparatoria tra militari e civili. E’ la seconda strage di questa settimana.


 

In Kashmir sono morte cinque persone, le forze di sicurezza indiane hanno ucciso tre separatisti, mentre due civili sono stati uccisi dagli attivisti.


 

Carrie Lam è stata contestata in Parlamento. La governatrice di Hong Kong ha dovuto interrompere il suo discorso annuale in Aula.

E’ stato assalito per la seconda volta Jimmy Sham, uno dei leader delle proteste per la democrazia a Hong Kong.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi