L'approvazione del decreto clima e gli spiragli sulla Brexit

Redazione

10/10/2019

L'approvazione del decreto clima e gli spiragli sulla Brexit

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

DALL'ITALIA

 

La Camera approva la Nadef con soli tre voti di scarto. 318 a favore della Nota di aggiornamento al Def, 194 contrari, 2 astensioni. Assenti 24 onorevoli del M5s, di cui 6 membri dell’esecutivo. Mara Carfagna, Forza Italia, ha detto: “Il governo è defunto”.

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha detto di essere ottimista intorno al dialogo con l’Ue sulla manovra.


  

Conte è disponibile a riferire al Copasir sull’affaire Mifsud. Così il premier in una lettera al presidente Raffaele Volpi. Matteo Renzi, leader di Italia Viva: “Non è una spy story, ma un film comico”.


  

Il Cdm ha approvato il decreto clima. “Vale 450 milioni”, ha chiarito il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.


  

Di Maio convoca l’ambasciatore turco. Il ministro degli Esteri ha detto: “Condanniamo l’azione militare contro i curdi. Non accetto il ricatto sui migranti”.


  

Borsa di Milano. Ftse-Mib +1,03 per cento. Differenziale Btp-Bund a 154 punti. L’euro chiude in crescita a 1,10 sul dollaro.

  

DAL MONDO

   

In Ucraina sono stati arrestati due uomini d’affari accusati di aver aiutato Rudy Giuliani, avvocato personale di Donald Trump, a chiedere a Kiev di raccogliere prove contro Joe Biden, ex vicepresidente americano e candidato alle presidenziali del 2020, e suo figlio Hunter. Lev Parnas e Igor Fruman sono accusati di finanziamenti illeciti alla campagna elettorale e sono comparsi in tribunale in Virginia.


 

Boris Johnson ha incontrato Leo Varadkar, primo ministro irlandese, a Wirral. I due premier hanno detto che ci sono ancora delle possibilità per raggiungere un accordo con l’Unione europea sulla Brexit.


 

In Romania è caduto il governo dopo che il Parlamento ha votato a favore di una mozione di sfiducia nei confronti dell’esecutivo socialdemocratico del primo ministro Viorica Daăncila.ă


 

L’Iran ha permesso alle donne di andare allo stadio per la prima volta dal 1981. Circa 4.000 tifose hanno guardato la partita tra Iran e Cambogia.