cerca

"L'aborto per eliminare una vita umana è sempre un omicidio". Parola del Papa

I vertici della Conferenza episcopale cilena rivelano il contenuto dell'udienza con Francesco risalente allo scorso febbraio. Sul Sinodo, il Pontefice ha ribadito "che l'obiettivo non era di autorizzare la comunione per i divorziati risposati"

22 Marzo 2017 alle 11:33

"L'aborto per eliminare una vita umana è sempre un omicidio". Parola del Papa

Papa Francesco (LaPresse)

Roma. “Il Papa è stato molto chiaro: l’aborto inteso come volontà di eliminare un essere umano è sempre un omicidio, e non deve essere confuso con le pratiche mediche accettate per salvare una vita”. A parlare così è il segretario della Conferenza episcopale cilena, mons. Fernando Ramos che – assieme al presidente del medesimo organismo, mons. Santiago Silva – ha concesso un’intervista al quotidiano Mercurio sull’incontro avvenuto il mese scorso in Vaticano con Francesco. L’occasione era la visita ad limina e gli argomenti toccati durante l’udienza, a quanto pare, sono stati molti. Innanzitutto l’aborto, con il Pontefice che ha ribadito (ancora una volta) una linea di assoluta condanna delle pratiche abortive. “L’aborto è una questione assolutamente importante per Francesco. Da arcivescovo di Buenos Aires fu durissimo con l’attuale presidente Mauricio Macri quando legalizzò gli ‘aborti non punibili’ in veste di governatore, e si oppose a una ‘guida medica’ che Cristina Kirchner era intenzionata a diffondere”.

 

Per quanto riguarda gli uomini politici cattolici che votano a favore delle leggi che legalizzano l’aborto, Francesco “ha insistito che non possono ricevere la comunione e che bisogna aiutarli affinché non continuino a commettere peccato. Il Papa è più forte di quanto sembri”. Infine, secondo quanto detto al quotidiano Mercurio dal presidente e dal segretario della Conferenza episcopale cilena, Francesco si sarebbe espresso anche sulla tanto dibattuta questione del raccostamento dei divorziati risposati alla comunione. “Il Papa  ha negato che – convocando il Sinodo sulla famiglia – il suo obiettivo fosse quello di autorizzare la comunione dei divorziati. D’altra parte, è necessario “guardare le situazioni grigie”, e proprio per questo ha raccontato un caso personale: “Ho una nipote sposata con un divorziato, bravo, cattolico che la domenica va a messa, e quando si confessa dice al sacerdote ‘so che non può assolvermi, però mi dia la sua benedizione’”.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Caterina

    Caterina

    22 Marzo 2017 - 13:01

    Grazie Matzuzzi. Mi permetto di supporre che non molti italiani conoscano il quotidiano Mercurio e perciò spero di leggere queste informazioni anche sui nostri quotidiani a diffusione nazionale, sempre così pronti a riportare le interviste in viaggio del Papa.

    Report

    Rispondi

Servizi