cerca

Sacré président Berlusconì. E’ unico

Non c’è nessuno così, sbarca a Milanello per la prima visita del 2015.

6 Gennaio 2015 alle 15:43

Sacré président Berlusconì. E’ unico

Sacré président Berlusconì. E’ unico. Non c’è nessuno così, sbarca a Milanello per la prima visita del 2015, si intrattiene con Christian Brocchisinascecampionisidiventa, l’allenatore delle giovanili, parla con ragazzini brufolosi, saluta tutto e tutti, bacia sulle guance Pippo Inzaghi che considera suo figlioccio, anzi sua diretta emanazione tramite eterologa assistita, stessa filosofia, stessa voglia di vincere, stesso ottimismo indefettibile. Da tycoon e direttore d’orchestra dice che è contento dell’arrivo di Cerci, che lo inseguiva da tre anni e ora che lo ha convinto a tagliarsi i capelli, per lui hip hip hurra. E hip hip hurra anche per El Shaarawy con cui si era già complimentato per telefono dopo la doppietta di Dubai contro il Real Madrid, e c’è da giurare che nessuna vittoria lo ha fatto godere più di questa, contro i grandi di Spagna e del mondo, di fronte ai nababbi che buttano i soldi perché ci sono seduti sopra e basta scavare nella sabbia. E infine hip hip hurra per il Milan, la cui rosa non cambierebbe con quella di nessun’altra squadra italiana, lanciato verso due obiettivi, l’accesso all’Europa che conta e la coppetta, che non sarà la FA Cup, è una Tim ma è pur sempre un trofeo: in tempi di magra fa bene al cuore, tanto più che non lo si vince da dodici anni.

 

Al di là dello show e del training autogeno, nelle parole del presidente c’è anche una precisa strategia calcistica. Vuole una squadra il più possibile italiana, contro la moda egemone del momento. Cerci è un banco di prova. Se riuscirà, altri campioni casalinghi e negletti troveranno rifugio da noi. I calciatori stranieri raramente sentono come proprie la storia e la cultura della maglia per la quale giocano, salvo pochissime eccezioni, anche i grandi professionisti restano, legittimamente, mercenari nell’anima. Si torna dunque al Milan dal sapore italiano, quello del buon tempo antico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi