cerca

Cosa sbaglia Saviano nel dare del “pagliaccio” a Salvini

Lo scrittore cerchi, come lui stesso non smette di raccomandare agli altri, di radicarsi più a fondo sul territorio

8 Gennaio 2019 alle 06:00

Cosa sbaglia Saviano nel dare del “pagliaccio” a Salvini

Roberto Saviano al Salone Internazionale del Libro di Torino (foto LaPresse)

Si spera il più breve possibile, ma con Roberto Saviano si sta facendo dopotutto un pezzetto di strada insieme. E occorrono con lui franchezza e lealtà. Perciò. La sua critica a Di Maio, indicato ieri come “viscido e paraculesco” a proposito dei migranti sulla “Sea Watch”, ci trova nella sostanza consenzienti. Viscido senz’altro. Paraculesco, insomma, più stupido che paraculo, secondo noi, ma siamo lì. Diversa valutazione diamo invece sul termine usato tre giorni fa, allorché sulla medesima vicenda Saviano ha definito Salvini “pagliaccio”. La qualifica è in questo caso insoddisfacente, distante dalla realtà, marcatamente eccentrica, ricercata, spocchiosa e snob. Pariolina, direbbe qualcuno. Cerchi, come lui stesso non smette di raccomandare agli altri, di radicarsi più a fondo sul territorio. Gli servirà a notare la differenza che corre tra il pagliaccio e la merda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • robycarletti

    robycarletti

    10 Gennaio 2019 - 01:01

    Saviano non ha capito che più demonizza il truce e il balconaro è più li rilancia perché il popolo italiano sembra abbia un debole sempre per il politico chiacchierato e criticato . In Italia più sei criticato è più prendi voti. Che paese delle banane ....

    Report

    Rispondi

  • emmeti

    09 Gennaio 2019 - 21:09

    Ma non ti vergogni? Don Campora non ti ha insegnato proprio niente. E comunque si sa che la rumenta che si ha dentro prima poi torna a galla.

    Report

    Rispondi

Servizi