cerca

Il via lo dà sempre de Bortoli

La sensazione è che Ferruccio parli sempre per primo

20 Ottobre 2017 alle 06:07

Il via lo da sempre de Bortoli

Foto LaPresse

Si muove per primo Ferruccio, e si ha come la sensazione che dia il via. Era già successo altre volte. Quando aveva cosparso Renzi di profumi massonici. Quando aveva invitato alla guerra contro il “maleducato di talento”, salvo precisare poi che era “privo di talento”. Parlò prima de Bortoli, di banca Etruria-massoneria, e per tutta una specie di scancasciato Stato maggiore fu quasi un segnale che contro la nuova P2 doveva riprendere la battaglia. Sarà un’impressione, figuriamoci, ma l’altro giorno di nuovo. Avendo Ferruccio stabilito che la mozione su Banca d’Italia era “eversiva”, su quell’attentato alla democrazia, pardòn, all’autonomia, si sono scatenati pensatori e padri della patria. Con diversità di accenti, certo. Ma da Napolitano a Prodi e da Letta fin su, nell’empireo del pensiero, che come sappiamo s’incarna in Fratoianni. Ne è stato travolto perfino il renzianissimo Scalfari. Ora non so. Poi Ferruccio si chiama de Bortoli, che è un pettinato vezzeggiativo. Pensate la sfiga se lo chiamavano Paolone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    20 Ottobre 2017 - 23:11

    Bene ha fatto Renzi a sparare con il bazooka su una storia incompiuta e non rivelata. Bene ha fatto Renzi a censurare un personaggio di potere che risponde in modi obliqui a logiche di contenimento del politico di turno. De Bortoli segue in itinere e, dimenticare le sue esternazioni sul tema è vile e vigliacco. De Bortoli non parla e se parla, quando parla, come l’oracolo di Delfi sentenzia un percorso di cui è portavoce ed anche parte integrante. Renzi li ha spiazzati e non deve mollare l’osso. Se poi i difensori di Visco sono Fratoianni e Fassino e Bersani e Orlando e Emiliano e l’africano Veltroni purtroppo e, sempre e comunque D’Alema, Renzi ha Fatto goal su azione e non su calcio di rigore e nemmeno nei tenpi supplementari. La lotta è bella e nobile quando si fa dura ed è bene che sia così. Vuol dire che si esiste e che contiamo ancora qualcosa. Ora o mai più, su questa partita, forza Renzi.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    20 Ottobre 2017 - 09:09

    Caro Andrea's, la sfiga di De Bortoli e' di avere ragione. Anch'io trovo ogni giorno sempre maggiori conferme essere Renzi Matteo un maleducato. Con i concittadini per aggiunta elettori. Se di talento o meno confesso di non averlo ancora capito, ma dopo le ultime vicende su Bankitalia indulgo al pessimismo.

    Report

    Rispondi

Servizi